NGC 6645

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NGC 6645
Ammasso aperto
NGC 6645.jpg
NGC 6645
Scoperta
ScopritoreWilliam Herschel
Data1786
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneSagittario
Ascensione retta18h 32m 38s[1]
Declinazione-16° 53′ 02″[1]
Distanza4060[2] a.l.
(1245[2] pc)
Magnitudine apparente (V)8,5[1]
Dimensione apparente (V)15'
Caratteristiche fisiche
TipoAmmasso aperto
ClasseIV 1 m
Età stimata9,7 miliardi di anni[3]
Altre designazioni
Mel 205; Cr 383; OCl 48[1]
Mappa di localizzazione
NGC 6645
Sagittarius IAU.svg
Categoria di ammassi aperti

Coordinate: Carta celeste 18h 32m 38s, -16° 53′ 02″

NGC 6645 è un ammasso aperto molto antico situato nella costellazione del Sagittario.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Mappa per individuare NGC 6645.

Si individua nella parte settentrionale della costellazione, sovrapposto a un ricco campo stellare; si trova poco più di due gradi a nord del ben più noto e brillante ammasso M25, in una regione più povera di stelle luminose a ridosso del confine con lo Scudo. Le sue componenti più luminose sono di magnitudine 10 e 11, così attraverso un binocolo l'oggetto appare come una macchia molto debole e apparentemente priva di stelle; con un telescopio da 150mm l'ammasso è già completamente risolvibile, ma le sue stelle appaiono poco concentrate e si confondono facilmente con i campi stellari di fondo.

A causa della sua declinazione meridionale, quest'ammasso può essere osservato principalmente da osservatori situati nell'emisfero australe della Terra, sebbene sia comunque visibile con molta facilità anche fino alle latitudini temperate medie.[4] Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale è quello compreso fra giugno e ottobre.

Storia delle osservazioni[modifica | modifica wikitesto]

NGC 6645 è stato individuato per la prima volta da William Herschel nel 1786, che lo vide attraverso il suo riflettore da 18,4 pollici; lo descrisse come un ammasso di natura chiaramente stellare, piuttosto esteso e ricco, le cui componenti vanno dalla magnitudine 11 alla magnitudine 15; nel New General Catalogue è fornita una descrizione simile.[5]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

NGC 6645 è un ammasso dall'aspetto disperso, anche se piuttosto ricco di stelle; la sua distanza è stimata attorno ai 1245 parsec (4060 anni luce),[2] corrispondente al bordo esterno del Braccio del Sagittario. Altre stime basate su metodi fotometrici hanno fornito una distanza più ridotta, pari a 740±100 parsec (2412±326 anni luce).[3] In generale si tratta di un oggetto poco studiato.

Studi rivolti ad analizzare le stelle nel campo di NGC 6645 basandosi sul diagramma HR hanno permesso di stabilire un'appartenenza fisica all'ammasso per 72 di esse. La sua età, determinata anch'essa tramite il diagramma, risulta essere particolarmente elevata per un ammasso aperto, aggirandosi sui 9,7 miliardi di anni; si tratta in effetti di uno degli ammassi aperti più antichi che si conoscano.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d SIMBAD Astronomical Database, in Results for NGC 6645. URL consultato il 30 maggio 2013.
  2. ^ a b c WEBDA page for open cluster NGC 6645, su univie.ac.at. URL consultato il 30 maggio 2013.
  3. ^ a b c Aubrey, Michael; Castelaz, M., Analysis of Open Star Clusters Collinder 394 and NGC 6645, in American Astronomical Society, AAS Meeting #211, #58.16; Bulletin of the American Astronomical Society, vol. 39, dicembre 2007, p. 836. URL consultato il 30 maggio 2013.
  4. ^ Una declinazione di 17°S equivale ad una distanza angolare dal polo sud celeste di 73°; il che equivale a dire che a sud del 73°S l'oggetto si presenta circumpolare, mentre a nord del 73°N l'oggetto non sorge mai.
  5. ^ Catalogo NGC/IC online - result for NGC 6645, su ngcicproject.org. URL consultato il 30 maggio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Orion Nebula - Hubble 2006 mosaic 18000.jpg    New General Catalogue:    NGC 6643  •  NGC 6644  •  NGC 6645  •  NGC 6646  •  NGC 6647   
Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari