NGC 6152

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
NGC 6152
Ammasso aperto
Ngc 6152.jpg
NGC 6152
Scoperta
ScopritoreJohn Herschel
Data1834
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneRegolo
Ascensione retta16h 32m 42s[1]
Declinazione-52° 38′ 00″[1]
Distanza3360[2] a.l.
(1030[2] pc)
Magnitudine apparente (V)8,1[1]
Dimensione apparente (V)25'
Caratteristiche fisiche
TipoAmmasso aperto
ClasseII 2 m
Età stimata446 milioni di anni[2]
Altre designazioni
Cr 304; OCl 961; GC 4200; ESO 179-SC9; Lund 706; C 1628-525; h3631[1]
Mappa di localizzazione
NGC 6152
Norma IAU.svg
Categoria di ammassi aperti

Coordinate: Carta celeste 16h 32m 42s, -52° 38′ 00″

NGC 6152 è un ammasso aperto situato nella costellazione del Regolo.

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Mappa per individuare NGC 6152.

Si individua sul bordo orientale della costellazione, sul confine con l'Altare, le cui stelle possono essere utili per la sua individuazione; si può partire dalla stella ε1 Arae e spostandosi di circa 4 gradi in direzione ovest. Appare al binocolo come un debole oggetto esteso e irrisolvibile cui si sovrappongono al massimo un paio di stelline; con un piccolo telescopio è possibile risolvere diverse decine di stelle sparse fino alla magnitudine 12, mantenendo però bassi gli ingrandimenti per non perdere la visione d'insieme ed evitare di confonderlo con le numerose stelle di fondo.

A causa della sua declinazione fortemente meridionale, quest'ammasso può essere osservato soprattutto da osservatori situati nell'emisfero australe della Terra; la sua osservazione dall'emisfero nord è possibile solo in vicinanza delle latitudini subtropicali.[3] Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale è quello compreso fra giugno e ottobre.

Storia delle osservazioni[modifica | modifica wikitesto]

NGC 6152 è stato scoperto da John Herschel nel 1834 con un telescopio da 18,7 pollici; l'ammasso era infatti sfuggito a James Dunlop, che una decina di anni prima aveva osservato il vicino NGC 6204 e altri ammassi situati nei dintorni. John Herschel lo inserì nel suo catalogo col numero 3631.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

NGC 6152 è un ammasso di evoluzione intermedia piuttosto ricco ed esteso, situato alla distanza di 1030 parsec (3360 anni luce) dal Sole[2] in corrispondenza del bordo esterno del Braccio del Sagittario, a breve distanza dal sistema di NGC 6193.

Si tratta di un oggetto relativamente poco studiato; la sua età è stimata sui 446 milioni di anni ed è pertanto abbastanza evoluto;[2] non contiene stelle delle prime classi spettrali e la maggior parte delle sue componenti appaiono bianco-gialle. Al suo interno è stata scoperta una variabile a eclisse, catalogata come VV Normae, con un periodo di 1,1 giorni.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d SIMBAD Astronomical Database, in Results for NGC 6152. URL consultato il 13 giugno 2013.
  2. ^ a b c d e WEBDA page for open cluster NGC 6152, su univie.ac.at. URL consultato il 13 giugno 2013.
  3. ^ Una declinazione di 53°S equivale ad una distanza angolare dal polo sud celeste di 37°; il che equivale a dire che a sud del 37°S l'oggetto si presenta circumpolare, mentre a nord del 37°N l'oggetto non sorge mai.
  4. ^ Catalogo NGC/IC online - result for NGC 6152, su ngcicproject.org. URL consultato il 12 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  5. ^ Sahade, J.; Berón Dàvila, F., Eclipsing variables in galactic clusters, in Annales d'Astrophysique, vol. 26, dicembre 1963, p. 153. URL consultato il 13 giugno 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Catalogo NGC online, su ngcicproject.org. URL consultato il 13 giugno 2013 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2009).
  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0, William-Bell inc. ISBN 0-943396-15-8

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Oggetti del profondo cielo Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari