Musetto (gastronomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Musetto
Musét
MusettoMusét
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regioni Friuli-Venezia Giulia
Veneto
Dettagli
Categoria secondo piatto
Settore carni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
Ingredienti principali cotenna e carne di maiale, sale, spezie
 

Il musetto (musét in lingua friulana e museto in lingua veneta) è un tipo di insaccato simile al cotechino.

Prende il nome dai tipi di carne utilizzata per l'impasto da insaccare: infatti, a differenza del cotechino, la carne utilizzata per l'impasto del musetto deriva esclusivamente dal muso del maiale[1], che viene tritata e mischiata con cannella, pepe, noce moscata e altre spezie a seconda della ricetta (tra cui spesso vi è anche coriandolo e chiodi di garofano)[2].

È un tipico piatto invernale friulano che solitamente viene accompagnato con la brovada (bruade), mentre nel Veneto è accompagnato con purè di patate e salsa di cren. Di norma esso va consumato entro un periodo breve dalla sua insaccatura.

L'impasto è fatto macinando assieme cotenna, carne del muso, sale e pepe. Esso viene insaccato in budello di dimensioni leggermente più piccole rispetto a quelli utilizzati per i salami e leggermente più grande rispetto a quello utilizzato per le salsicce.

Tipicamente lo si mangia lesso, bollito nell'acqua. Durante tale cottura l'acqua viene cambiata più volte (solitamente 2 volte). Viene talvolta cotto nella cenere, come avviene già per il salame, o lo si può trovare cotto anche a bagnomaria oppure affumicato[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Muset o Musetto, su Corriere della Sera. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  2. ^ a b Musetto, ERSA del Friuli-Venezia Giulia. URL consultato il 28 gennaio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]