Museo della Sindone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo della Sindone
Torino-MuseoSindone.jpg
Entrata del museo. È visibile il campanile della chiesa del Santo Sudario.
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàTorino
IndirizzoVia San Domenico 28
Caratteristiche
TipoCattolicesimo, Arte, Archeologia
FondatoriConfraternita del Santo Sudario
Apertura1936
Sito web

Coordinate: 45°04′34.06″N 7°40′35.67″E / 45.076129°N 7.676574°E45.076129; 7.676574

Il Museo della Sindone, fondato nel 1936 ad opera della Confraternita del Santo Sudario ha sede a Torino. In esso sono esposti reperti, documenti, immagini relative alla storia del Sacro Lino, nonché una buona documentazione relativa alle ricerche scientifiche effettuate su di esso.[1]

Nel 1998 è stato trasferito presso la sua attuale ubicazione, la cripta della chiesa del Santo Sudario, edificata tra il 1734 e il 1764 dalla suddetta confraternita.[2]. L'edificio sacro è visitabile a seguito della visita al museo, e vi si può trovare un singolare insieme di opere dedicate alla Sindone.

Il museo ospita, fra le opere di maggior pregio, la preziosa cassetta in cui il telo sindonico fu conservato dal '500 fino al 1998.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Santa Sindone - Il Museo, su sindone.org. URL consultato il 01 aprile 2011.
  2. ^ Guida alla città di Torino - Chiesa del Santo Sudario, su extratorino.it. URL consultato il 01 aprile 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]