Museo civico Ala Ponzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Museo civico Ala Ponzone
Cremona, museo civico, ingresso.JPG
Scalinata dell'ingresso
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàCremona-Stemma.png Cremona
IndirizzoVia Ugolani Dati
Caratteristiche
Tiposculture marmoree, dipinti, strumenti musicali
FondatoriGiuseppe Sigismondo Ala Ponzone
Apertura1928
Sito web

Coordinate: 45°08′16.86″N 10°01′18.59″E / 45.138018°N 10.021831°E45.138018; 10.021831

Il Museo civico Ala Ponzone è un museo di Cremona, ubicato in via Ugolani Dati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ospitato dal 1928 nel palazzo Affaitati, il museo deve il suo nome al marchese Giuseppe Sigismondo Ala Ponzone, entomologo in pensione e collezionista, che lasciò in eredità alla sua città natale le sue collezioni d'arte, costituite tra il 1877 e il 1888.

Collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Pinacoteca[modifica | modifica wikitesto]

Tra le opere esposte si segnalano, in particolare, un Caravaggio (San Francesco in meditazione) e un Arcimboldo (L'Ortolano).

Sale della Pinacoteca:

Contiene anche elementi del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe.

Oggetti decorati[modifica | modifica wikitesto]

Sale della porcellana orientale.

Mobili decorati[modifica | modifica wikitesto]

  • Armadio del Duomo di Cremona nella Sala del Platina: armadio della sacrestia del Duomo decorato con intarsi di legni diversi (1477), 2,66 × 7,74 m, opera dall'artista mantovano Giovanni Maria da Piadena, detto il Platina
  • Raccolta dei pannelli del soffitto in legno dipinto (tardo gotico), opera del laboratorio di Bonifacio Bembo, dalla Casa Meli (29 della serie originale, restaurate nel 2002).
  • Le tavolette da soffitto di casa Aratori a Caravaggio, in deposito presso il Museo dal 2005.

Strumenti musicali[modifica | modifica wikitesto]

  • Le Stanze per la musica - Collezione di Carlo Alberto Carutti storica di oltre sessanta strumenti a pizzico: chitarre, liuti e mandolini (i violini, già presenti nelle collezioni, sono state trasferiti in un museo specifico).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN144873621 · ISNI (EN0000 0001 2336 8703 · LCCN (ENn50065725 · GND (DE4430136-4 · BNF (FRcb12303408j (data) · ULAN (EN500306229 · BAV ADV12099692