Mstislav I di Kiev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Mstislav I di Kiev
Gran Principe di Kiev e Černihiv
In carica1125 –
1132
PredecessoreVladimir II
SuccessoreJaropolk II
Altri titoliPrincipe di Novgorod
Principe di Perejaslavl
Principe di Rostov
Principe di Belgorod
NascitaTuraŭ, 1º giugno 1076
MorteKiev, 15 aprile 1132 (55 anni)
DinastiaRurik
PadreVladimir II
MadreGytha del Wessex
ConiugiCristina Ingesdotter
Lyabawa Dmitrievna
FigliIzjaslav II di Kiev
Ingeborg
Malmfred
Vsevolod di Pskov
Eupraxia
Rostislav di Kiev
Maria
Sviatopolk di Pskov
Rogneda
Xenia
Yaropolk
Efrosin'ja Mstislavna
Vladimir (III)

Mstislav I Volodymyrovyč (nella Saga norrena Harald, in ucraino Мстислав I Володимирович Великий?) (Turaŭ, 1º giugno 1076Kiev, 15 aprile 1132) era principe di Novgorod (1088 – 1117), principe di Perejaslavl (1117 – 1125) e gran principe di Kiev (1125 – 1132).

Mstislav I, detto anche il Grande, è rimasto famoso per le sue imprese belliche tra le quali la conquista del Principato di Polack e l'occupazione del Granducato di Lituania.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mstislav era il figlio di Vladimir II di Kiev, e della sua prima moglie, Gytha del Wessex[1], figlia di Harold II di Inghilterra. È raffigurato in modo prominente nelle Saghe norrene sotto il nome di Harald, per alludere a suo nonno. Il suo nome di battesimo era Teodoro.

Regno[modifica | modifica wikitesto]

Come futuro successore di suo padre, regnò a Novgorod (1088-1093) e a Rostov (1095-1117). Successivamente fu con il Monomaco consignore di Bilhorod-Kyïvs'kyj e ha ereditato il trono di Kiev dopo la sua morte. Costruì numerose chiese a Novgorod, di cui sopravvivono ancora oggi la Cattedrale di San Nicola (1113)[2] e la cattedrale del chiostro di Sant'Antonio (1117). Più tardi, avrebbe anche eretto importanti chiese a Kiev, in particolare il sepolcro della sua famiglia a Berestovo e la chiesa di Nostra Signora a Podil.

La vita di Mstislav fu trascorsa in costante guerra con Cumani (1093, 1107, 1111, 1129), estoni (1111, 1113, 1116, 1130), lituani (1131) e il principato di Polack (1127, 1129). Nel 1096, sconfisse suo zio Oleg di Černihiv sul fiume Kolokša, gettando così le basi per i secoli di inimicizia tra i suoi discendenti e quelli di Oleg. Mstislav fu l'ultimo sovrano del Rus' di Kiev.

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1095, Mstislav sposò la principessa Cristina Ingesdotter (?-18 gennaio 1122), figlia del re Inge I di Svezia[3]. Ebbero dieci figli:

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1123 sposò Ljubava Dmitrievna, figlia di Dmitrij Zavidič. Ebbero tre figli:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Jaroslav I di Kiev Vladimir I di Kiev  
 
Rogneda di Polack  
Vsevolod di Kiev  
Ingegerd Olofsdotter Olof III di Svezia  
 
Estrid degli Obotriti  
Vladimir II di Kiev  
Costantino IX Monomaco Teodosio Monomaco  
 
 
Anastasia di Bisanzio  
 
 
 
Mstislav I di Kiev  
Godwin del Wessex Wulfnoth Cild  
 
 
Aroldo II d'Inghilterra  
Gytha Thorkelsdóttir Thorgils Sprakalägg  
 
 
Gytha del Wessex  
 
 
 
Ealdgyth Swan-neck  
 
 
 
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Line, Philip., Kingship and state formation in Sweden 1130-1290, Brill, 2007, p. 597, ISBN 978-90-04-15578-7, OCLC 751018626. URL consultato il 1º febbraio 2023.
  2. ^ (EN) Hamilton, George Heard., The art and architecture of Russia, Penguin Books, 1983 (1990 printing), p. 43, ISBN 0-14-056006-8, OCLC 913330935. URL consultato il 1º febbraio 2023.
  3. ^ The Kiev State and Its Relations with Western Europe, F. Dvornik, Transactions of the Royal Historical Society, Vol. 29 (1947), 41.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN41273382 · ISNI (EN0000 0000 4105 5404 · CERL cnp00440714 · LCCN (ENn2006075783 · GND (DE121717380