Wulfnoth Cild

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Wulfnoth Cild (... – 1014[1]) è stato un nobile anglosassone. Fu thegn del Sussex; secondo gli storici era padre di Godwin del Wessex e quindi nonno di re Harold Godwinson. È noto che il padre di Godwin aveva il nome di Wulfnoth e secondo lo storico Frank Barlow i massicci possedimenti di Godwin nel Sussex dimostrano senza ombra di dubbio che il Wulfnoth in questione era un theng del Sussex[2].

Nel 1008 re Etelredo II d'Inghilterra ordinò la costruzione di una flotta e l'anno successivo 300 navi si radunarono a Sandwich, nel Kent, per fronteggiare un'invasione dei vichinghi. Lì Brihtric, fratello di Eadric Streona, accusò Wulfnoth davanti al sovrano, ingiustamente secondo Giovanni di Worcester[3]. Wulfnoth fuggì poi con venti navi, devastando la costa meridionale. Brihtric lo inseguì con ottanta navi, ma la sua flotta fu attaccata e incendiata da Wulfnoth. La fotta, ormai decimata, dovette ritirarsi a Londra e così i vichinghi poterono invadere il Kent senza incontrare resistenze. A seguito di questi eventi quasi sicuramente Æthelred confiscò le terre di Wulfnoth[4][5][6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Barlow, op. cit., pp. 27
  2. ^ Frank Barlow, The Godwins, Pearson, 2002, p. 25.
  3. ^ Ann Williams, Godwine, Oxford Online Dictionary of National Biography, 2004
  4. ^ Barlow, op. cit., pp. 26-27
  5. ^ Williams
  6. ^ Anglo-Saxon Chronicle (MSS C, D, E and F) s.a. 1009.

Altre fonti[modifica | modifica wikitesto]