Monti Parioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Monti Parioli sono un complesso di due colline; il Monte Cacciarello e il Monte San Valentino, che sorgono nel centro di Roma, sul lato sinistro del Tevere. Esse si trovano nell'area nord della capitale, e costituiscono il massiccio roccioso che è considerato il più bello della capitale, esclusi gli storici sette colli di Roma. Si trova nel territorio del municipio II di Roma. Il toponimo, rimasto immutato nei secoli, è stato esteso al quartiere che sorge nelle sue vicinanze.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome probabilmente deriva dal latino paries, che significa "parete"; il riferimento è a un antico rudere murario rinvenuto sul colle.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1890 vi fu costruita la prima strada, che metteva l'altura in collegamento con il centro storico. Negli anni 1920 sorsero i primi edifici, che nel secondo dopoguerra entrarono a far parte dell'omonimo quartiere. La via che la attraversa è chiamata via dei Monti Parioli. Oggi esse contano all'incirca 4.000 abitanti.

Parchi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma

Coordinate: 41°55′30″N 12°27′06″E / 41.925°N 12.451667°E41.925; 12.451667