Monte Paitino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Paitino
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Toscana Toscana
Provincia Parma Parma
Massa-Carrara Massa-Carrara
Altezza 1 815 m s.l.m.
Catena Appennino tosco-emiliano
Coordinate 44°22′15.24″N 10°03′26.58″E / 44.3709°N 10.057383°E44.3709; 10.057383Coordinate: 44°22′15.24″N 10°03′26.58″E / 44.3709°N 10.057383°E44.3709; 10.057383
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Paitino
Monte Paitino

Il Monte Paitino (Mont Paitìn in dialetto) è una montagna dell'Appennino Tosco-Emiliano alta 1.815 metri.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Ubicata al confine tra Emilia e Toscana, tra i comuni di Monchio delle Corti, (Parma), e Bagnone, (Massa-Carrara), la montagna è inserita nel contesto del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano.

La Montagna[modifica | modifica wikitesto]

A differenza della più parte dei monti limitrofi, il monte Paitino presenta un carattere roccioso e scosceso sia sul lato toscano che su quello emiliano, rendendo difficile il raggiungimento della sua vetta, costituita com'è da una roccia viva e friabile. Alla sua base, sul versante lunigianese, nasce uno dei due rami del Bagnone (torrente) in località Verzella. Sul lato parmense, a poche centinaia di metri, è possibile visitare la buca della neve, una piccola grotta naturale di una decina di metri di profondità all'interno della quale si deposita e si conserva la neve anche nel periodo estivo.

Percorsi[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Paitino è da sempre luogo di passaggio più che di sosta. Sul lato emiliano, un sentiero lo attraversa in un tratto mediano più accessibile, facendo da collegamento tra il Monte Sillara (1.861 m) e il Monte Matto (1.837 m).