Monsieur Lecoq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Monsieur Lecoq (conosciuto in Italia anche come signor Lecoq) è un personaggio letterario ideato dallo scrittore di romanzi polizieschi francese Émile Gaboriau e ispirato alla figura dell'avventuriero francese e creatore della Surete' Eugène-François Vidocq.

Il personaggio è uno dei pionieri del genere e ha in un certo senso preparato il terreno al più celebre Sherlock Holmes, il metodico e scientifico detective ideato da Arthur Conan Doyle. Lo stesso Holmes cita Lecoq in Uno studio in rosso, apostrofandolo come "un miserabile imbranato". Gaboriau fu il primo a inserire in un romanzo la figura del detective o investigatore professionista[1] inserendolo nel contesto di un racconto al centro del quale c'è la risoluzione di un crimine o più in generale di un mistero.

Lecoq appare per la prima volta nel 1863 in L'affare Lerouge (L'Affaire Lerouge), sul quotidiano francese Pays che pubblicava a puntate un feuilleton dello scrittore.

Personaggio all'inizio di poca importanza, una sorta di allievo dell'ispettore Tabaret [2] altro personaggio di Emile Gaboriau, Lecoq diventerà in seguito il preferito dell'autore che, dopo averlo promosso a ispettore della Sûreté, gli farà assumere il ruolo del moderno poliziotto dotato di grandi doti di raziocinio.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Monsieur Lecoq è il protagonista di quattro romanzi e un racconto di Gaboriau, e di diversi pastiche:

Al cinema e in tv[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emile Gaboriau -- The Widow Lerouge -- the First Detective Novel, su World's Best Detective, Crime, and Murder Mystery Books. URL consultato il 19 febbraio 2021.
  2. ^ Alessandro Scarsella, Letture di Genere, ODOYA, 26 aprile 2020, ISBN 978-88-6288-619-2. URL consultato il 31 gennaio 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]