Microcebus arnholdi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Microcebo di Arnhold
Immagine di Microcebus arnholdi mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lemuriformes
Superfamiglia Cheirogaleoidea
Famiglia Cheirogaleidae
Genere Microcebus
Specie M. arnholdi
Nomenclatura binomiale
Microcebus arnholdi
(Louis et al., 2008)

Il microcebo di Arnhold o microcebo della montagna d'Ambra (Microcebus arnholdi Louis et al., 2008) è un lemure della famiglia Cheirogaleidae, endemico del Madagascar. Secondo i test genetici , è geneticamente distinto dal suo taxa sorella più vicino, il microcebo di Sambirano (M. sambiranensis).[2]

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Deve il nome ad Henry Arnhold, un noto biologo conservazionista.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

È un microcebo di medie dimensioni, del peso di circa 49,7 grammi , con una lunghezza del corpo di 8,1 cm e una lunghezza della coda di 12,9 cm.[2]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il colore della pelliccia dorsale è marrone scuro, rosso e grigio, con una striscia marrone scuro sulla linea mediana dorsale che scende alla base della coda. La coda ha punta la di colore marrone scuro. La pelliccia ventrale va dal bianco al crema, con sfumature grigie. La testa è di colore rosso,sul muso e intorno agli occhi è di colore marrone scuro. Come tutti i microcebi, ha una striscia bianca tra gli occhi.[2]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il suo areale ricade nella foresta pluviale montana del Parco nazionale della Montagna d'Ambra e nella Riserva Speciale Montagna d'Ambra, a nord-ovest del fiume Irodo nella provincia di Antsiranana nel Madagascar settentrionale.[2]

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

L'estensione dell'areale di questa specie copre meno di 160㎢. Inoltre l'habitat è frammentario e in continuo declino qualitativo. Sulla base di queste premesse, la specie è elencata come minacciata di estinzione(EN).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Andriaholinirina, N., Baden, A., Blanco, M., Chikhi, L., Cooke, A., Davies, N., Dolch, R., Donati, G., Ganzhorn, J., Golden, C., Groeneveld, L.F., Hapke, A., Irwin, M., Johnson, S., Kappeler, P., King, T., Lewis, R., Louis, E.E., Markolf, M., Mass, V., Mittermeier, R.A., Nichols, R., Patel, E., Rabarivola, C.J., Raharivololona, B., Rajaobelina, S., Rakotoarisoa, G., Rakotomanga, B., Rakotonanahary, J., Rakotondrainibe, H., Rakotondratsimba, G., Rakotondratsimba, M., Rakotonirina, L., Ralainasolo, F.B., Ralison, J., Ramahaleo, T., Ranaivoarisoa, J.F., Randrianahaleo, S.I., Randrianambinina, B., Randrianarimanana, L., Randrianasolo, H., Randriatahina, G., Rasamimananana, H., Rasolofoharivelo, T., Rasoloharijaona, S., Ratelolahy, F., Ratsimbazafy, J., Ratsimbazafy, N., Razafindraibe, H., Razafindramanana, J., Rowe, N., Salmona, J., Seiler, M., Volampeno, S., Wright, P., Youssouf, J., Zaonarivelo, J. & Zaramody, A., Microcebus arnholdi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.3, IUCN, 2017.
  2. ^ a b c d e (EN) Louis Jr Engberg, S.; McGuire, S.; McCormick, M.; Randriamampionona, R.; Ranaivoarisoa, J.; Bailey, C.;Mittermeier, R. & Lei, R., Microcebus arnholdi , in Primate Conservation, vol. 23, nº 1, 2008, pp. 19-38, DOI:10.1896/052.023.0103.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]