Mewar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search


Mappa della regione di Mewar

Mewar o Mewāḍ (Hindi: मेवाड़) è una regione del Rajasthan centro meridionale nell'occidente dell'India. Include gli odierni distretti di Bhilwara, Chittorgarh, Rajsamand, Udaipur e alcune zone del Gujarat e Madhya Pradesh.

La regione fu governata per secoli dalla dinastia Rajput, come regno Mewar o di Udaipur, che poi divenne stato principesco sotto l'impero anglo-indiano.

In origine si chiamava Medhpaat e dio Shiva (Ekling Nath) e poi Medhpateshwar (Signore di Medhpaat). Nel tempo, il nome Medhpath divenne Mewar. La regione Mewar si trovava tra i monti Aravalli a nord-ovest, la regione di Ajmer a nord, il Gujarat e la regione di Vagad del Rajasthan a sud, la regione di Malwa del Madhya Pradesh a sud-est e la regione di Hadoti del Rajasthan ad est.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

La zona nord del Mewar è una pianura in leggera pendenza, drenata dal Bedach e Banas e dai loro affluenti, che sfociano a nord-ovest nel Chambal, un affluente dello Yamuna. La parte meridionale della regione è collinare, e segna lo spartiacque tra il Banas e i suoi affluenti e le sorgenti del Sabarmati e Mahi e dei loro affluenti, che scaricano a sud verso il golfo di Khambhat nello stato di Gujarat. I monti Aravalli, che costituiscono il confine nord-occidentale della regione, sono costituiti principalmente da rocce sedimentarie, come marmo e kota, che è sempre stato un importante materiale da costruzione.

La regione è parte dell'ecoregione Kathiawar-Gir dry deciduous forests. Tra le aree protette si ricordano il Jaisamand Wildlife Sanctuary, il Kumbhalgarh Wildlife Sanctuary, il Bassi Wildlife Sanctuary e il Sita Mata Wildlife Sanctuary.

La regione di Mewar ha un clima tropicale. Le precipitazioni annue di 660 mm. circa, sono generalmente maggiori nel nord-ovest e minori nel nord-est. Più del 90% delle precipitazioni cadono nel periodo che va da giugno a settembre, durante i monsoni di sudovest.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Regno Mewar.
Rana Kumbha fu l'avanguardia della rinascita indù nel nord-ovest dell'India nel XV secolo. Un uomo molto alto e potente, fece volare in alto la bandiera Mewar in un'epoca in cui molti re indiani come Kapilendradeva nell'est dell'India, Deva Raya II nel sud e Man Singh Tomar nell'India centrale sconfissero gli invasori turchi in diverse parti dell'India; e ha ampliato il suo regno a spese dei sultanati di Malwa e Gujarat.[1]
Rana Sanga di Mewar divenne il principale attore nel nord dell'India. I suoi obiettivi crebbero in maniera esponenziale - progettò di conquistare il tanto ambito premio dei governanti musulmani del tempo, Nuova Delhi. Tuttavia, la sua sconfitta nella Battaglia di Khanwa consolidò la nuova dinastia Moghul in India.
Maharana Pratap di Mewar, un sovrano Rajput del XVI secolo che resistette con fermezza ai Moghul. Akbar inviò molte campagne contro di lui, alle quale egli resistette ed alla fine ottenne il controllo su tutto il Mewar, ad eccezione di Chittorgarh Fort.[2]

Lo Stato di Udaipur, noto come Regno Mewar, fu uno stato principesco sotto l'impero anglo-indiano.

Lo stato di Mewar venne fondato intorno al 530; poi venne anche, e in ultima analisi prevalentemente, chiamato Udaipur dal nome della sua capitale. Nel 1568, l'imperatore Akbar conquistò Chittorgarh, la capitale del Mewar, che rimase nelle mani dei Moghul per circa 150 anni. Quando lo stato di Udaipur si unì all'Unione indiana nel 1949, era stato governato dai Rajput Chattari delle dinastie Mori, Guhilot e Sisodia per oltre 1400 anni.[3][4] Chittaurgarh era la capitale dei clan Sisodia di Rajputs di Mewar.

Titolo di Maharana[modifica | modifica wikitesto]

I regnati di Mewar usarono il titolo di "Maharana" (primo ministro o custode) al posto del tipico titolo di "Maharaja" (grande re o imperatore) in quanto ritenevano di essere soltanto custodi della civiltà indù esemplificata nel tempio di Eklingji, una manifestazione di Shiva.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sailendra Sen, A Textbook of Medieval Indian History, Primus Books, 2013, pp. 116–117, ISBN 978-93-80607-34-4.
  2. ^ John Merci, Kim Smith; James Leuck (1922). "Muslim conquest and the Rajputs". The Medieval History of India pg 67-115
  3. ^ Princely States of India
  4. ^ Udaipur State (also called Mewar): History (GIF), su The Imperial Gazetteer of India, 1909, pp. v. 24, p. 87..

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mewar through the ages, by D. L. Paliwal. Sahitya Sansthan, Rajasthan Vidyapeeth, 1970
  • The Kingdom of Mewar: great struggles and glory of the world's oldest ruling dynasty, by Irmgard Meininger. D.K. Printworld, 2000. ISBN 81-246-0144-5.
  • Costumes of the rulers of Mewar: with patterns and construction techniques, by Pushpa Rani Mathur. Abhinav Publications, 1994. ISBN 81-7017-293-4.