Massimo Catalano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massimo Catalano
I Flippers.jpg
Massimo Catalano con la tromba secondo da destra nel gruppo dei The Flippers
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Jazz
GruppiI Flippers

Massimo Catalano detto Max[1] (Roma, 28 gennaio 1936Amelia, 2 maggio 2013) è stato un musicista, trombettista e personaggio televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Da giovane, come musicista, fece parte dei South River Ragtime Band, ma il grande successo lo ebbe agli inizi degli anni sessanta nel gruppo musicale I Flippers composto, oltre che da Catalano alla tromba, da Franco Bracardi al pianoforte, dal fratello Maurizio Catalano al contrabbasso, da Romolo Forlai al vibrafono, da Fabrizio Zampa alla batteria e, per un anno, nel 1961, Lucio Dalla al clarinetto[2]. Ebbe modo di suonare anche con la band di Louis Armstrong.

Per la radio è stato autore e conduttore, con Diego Cugia, dei varietà Viva la radio (1983) e Lagrime (1985).

Divenne noto al grande pubblico per le sue partecipazioni a trasmissioni televisive, in particolare Quelli della notte, in cui si caratterizzava per dire ovvietà assolute[3] al punto di sentir spesso utilizzare il termine "catalanata" per indicare un'affermazione lapalissiana.

È morto nel 2013, all'età di 77 anni, dopo una lunga malattia, nella sua villa ad Amelia in Umbria[4].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia con i Flippers[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Flippers.

Discografia solista[modifica | modifica wikitesto]

Trasmissioni televisive (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • La vita è una tromba

Note[modifica | modifica wikitesto]