Mario Cosmai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Babbo.png

«...Vent'anni: un libro informe che le dita
si compiaccion talora di sfogliare,
libro di luci ed ombre, la mia vita.
Pagine dense e vuote. Gioventù
vi ha vergato ineffabile il suo mondo.
Vagheggia il libro un titolo: virtù.»

("Settembre", 1947, da "I canti del Palazzuolo")

Mario Cosmai (Bisceglie, 22 settembre 1926Bisceglie, 18 dicembre 2002) è stato un giornalista, storico e linguista italiano.

Con oltre 500 articoli e con le sue ricerche di storia, arte, folclore e dialetto biscegliese, ha contribuito alla rinascita culturale, nel dopoguerra, della sua città, di cui ha difeso, talora con coraggio, l'immagine e i monumenti, ma senza indulgere all'incultura del campanilismo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1960 i suoi libri, con oltre 16 mila copie stampate, hanno raccolto il consenso del pubblico. Studioso di linguistica, dal 1974 ha pubblicato un originale Corpus di crittografie mnemoniche, con prefazione di Umberto Eco.

Ha curato dal 1988 al 1995 una rubrica settimanale di linguistica su la Gazzetta del Mezzogiorno. Dal 1986 è stato membro della Società di Storia Patria per la Puglia. All'indomani della sua scomparsa in sua memoria è stato istituito il premio letterario "Mario Cosmai".

Libri pubblicati[modifica | modifica wikitesto]

  • Storia di Bisceglie, 1960
  • Bisceglie nella storia e nell'arte, Levante ed., Bari, 1968
  • Proverbi biscegliesi, Mezzina, Molfetta, 1974
  • Corpus di crittografie mnemoniche, ed. Bompiani, Milano, 1974
  • Leggende e tradizioni biscegliesi, ed. Levante, Bari, 1980
  • Italiano a doppio senso, ed. Levante, Bari, 1982
  • Luci ed ombra di vita biscegliese, ed. Levante, Bari, 1986
  • Bisceglie turistica, ed. Levante, Bari, 1989
  • Cognomi Biscegliesi, ed. Levante, Bari 1990
  • I canti del Palazzuolo, ed. Il Nuovo Palazzuolo, Bisceglie 1990
  • Antichi toponimi di Puglia e Basilicata, ed. Levante, Bari, 1991
  • Bisceglie nella preistoria, 2002
Controllo di autoritàVIAF (EN51821186 · ISNI (EN0000 0000 6299 3424 · SBN IT\ICCU\CFIV\006497 · LCCN (ENn85301447 · BNF (FRcb129385289 (data) · NLA (EN35812505 · BAV ADV10113234 · WorldCat Identities (ENn85-301447