Marina di Pietrasanta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marina di Pietrasanta
frazione
Marina di Pietrasanta – Veduta
Panorama di Marina di Pietrasanta, sullo sfondo le Alpi Apuane.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Lucca-Stemma.png Lucca
ComunePietrasanta-Stemma.png Pietrasanta
Territorio
Coordinate43°55′35.1″N 10°11′48.3″E / 43.926417°N 10.19675°E43.926417; 10.19675 (Marina di Pietrasanta)Coordinate: 43°55′35.1″N 10°11′48.3″E / 43.926417°N 10.19675°E43.926417; 10.19675 (Marina di Pietrasanta)
Altitudinem s.l.m.
Abitanti2 000 circa
Altre informazioni
Cod. postale55045
Prefisso0584
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantimarinelli[1], fiumettini, tonfanini
Patronosant'Antonio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Marina di Pietrasanta
Marina di Pietrasanta

Marina di Pietrasanta è una frazione del comune di Pietrasanta, nella riviera della Versilia, in provincia di Lucca.

Come indica il nome, questa frazione si estende su litorale del mar Ligure prospiciente Pietrasanta e comprende i 4 km di costa tra Forte dei Marmi e Lido di Camaiore. Marina di Pietrasanta si suddivide in quattro zone, che sono (elencate da Nord-Ovest a Sud-Est):

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già agli inizi degli anni trenta Marina di Pietrasanta era una nota stazione balneare, tant'è che pur avendo una popolazione di approssimativamente 2000 persone poteva dare alloggio a circa 900 turisti in strutture alberghiere e altrettanti in case in affitto[2].

A quell'epoca questa frazione era scarsamente urbanizzata: nella zona più prossima al mare vi erano gli stabilimenti balneari, che si componevano per lo più di semplici cabine in legno a terrazzo e tettoia (oggi praticamente scomparse), le costruzioni si addensavano lungo la strada litoranea e in piccoli agglomerati per ognuna delle quattro zone sopraelencate.

Marina di Pietrasanta su un francobollo della serie Turismo del 2006

Principalmente la zona era caratterizzata da grandi e folte pinete di cui resta una flebile traccia nell'area al confine tra Motrone e Focette, lungo la sponda Nord del fosso Motrone (o torrente Baccatoio).

Turismo e spiagge[modifica | modifica wikitesto]

Ancora oggi la principale forma di sostentamento per la popolazione di Marina di Pietrasanta risulta essere il turismo.

In particolare questa zona di costa continua ad essere una meta estiva in virtù delle ampie spiagge sabbiose, pulite e perfettamente attrezzate.

A Marina di Pietrasanta si trovano numerosi locali mondani storici, la maggior parte dei quali si affaccia direttamente sul mare, si ricorda ad esempio la celebre Bussola Versilia ed il Twiga.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Villa La Versiliana.

Vi si trova Villa La Versiliana, ex dimora di villeggiatura di persone famose tra cui il poeta Gabriele D'Annunzio, ora teatro-parco dal ricco cartellone culturale di eventi durante la stagione estiva. Qui si trova anche il Caffè della Versiliana, rinomato luogo di incontro per dibattiti culturali e d'attualità animato per anni dal giornalista Romano Battaglia.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Mobilità urbana[modifica | modifica wikitesto]

Il trasporto pubblico locale è garantito dalle autocorse gestite dalla società CTT Nord.

Dal 1914, inoltre, Marina di Pietrasanta era collegata direttamente con Forte dei Marmi, Pietrasanta e Viareggio tramite la tranvia litoranea, un'allora moderna infrastruttura, elettrificata a 600 V, che contribuì in maniera significativa allo sviluppo economico e turistico della fascia costiera. Vittima di gravi danneggiamenti subiti 1944, durante la seconda guerra mondiale, l'impianto non fu più ripristinato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teresa Cappello, Carlo Tagliavini, Dizionario degli etnici e dei toponimi italiani, Bologna, Pàtron Editore, 1981, p. 306.
  2. ^ Dati dedotti da: Touring Club Italiano - Annuario Generale 1932-33 (XI) - Milano - pag.550 e da: Touring Club Italiano - Guida pratica ai luoghi di soggiorno e di cura d'Italia - Parte I, volume I - Milano 1932 - pagg. 134-136.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN159515614
Toscana Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Toscana