Marco Ruffo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Marco Ruffo conosciuto come Marco Frjazin o Fryazin (in russo: Марк Фрязин[?]) (... – ...) è stato un architetto italiano, attivo a Mosca nel XV secolo.

L'appellativo Frjazin deriva dal russo antico фрязь (fryaz), фряжский (frjazhskij) che significa "straniero", "forestiero", ma anche più specificatamente "italiano", "genovese". Oltre a Marco Ruffo, infatti, molti altri italiani contemporanei ne sono stati fregiati: Ivan Frjazin (Giovan Battista Dalla Volpe), Antonio Fryazin (Antonio Gilardi), Bon Fryazin (Marco Bon), Aleviz Fryazin (Aloisio da Milano).

Opere[modifica | modifica sorgente]

Si ritiene che Marco Ruffo abbia operato a Mosca su invito di Ivan III di Russia fra il 1485 e il 1495. Ha progettato diverse torri del Cremlino, tra cui la Beklemishevskaya, la Spasskaya e la Nikolskaya. Nel 1491, insieme a Pietro Antonio Solari, Ruffo ha completato la costruzione del Palazzo delle Faccette.

Alla fine del XV secolo, Marco Ruffo lavorava come architetto militare a Milano, dove per conto di Ivan III, fu contattato dall'ambasciatore della Repubblica di Venezia. Iniziò così il viaggio verso la Russia e la costruzione del Cremlino.

Nel 1991, a Mosca è stato festeggiato il 500° del Palazzo delle Faccette in presenza di Rufo Ruffo, discendente di Marco Ruffo.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Accademia moscovita di architettura, РУССКОЕ ГРАДОСТРОИТЕЛЬНОЕ ИСКУСТВО, Storijzdat, 1993

Controllo di autorità VIAF: 13489628