Marcelo Figueras

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Marcelo Figueras (Buenos Aires, 1962) è uno scrittore, sceneggiatore giornalista argentino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1962 a Buenos Aires, dove tutt'ora risiede, ha vissuto alcuni anni a Barcellona[1].

Prima di esordire nella narrativa, si è occupato prevalentemente di giornalismo, lavorando per periodici argentini come El periodista e Clarín e spagnoli come Planeta Humano e il quotidiano El País[2].

È autore di saggi, racconti per ragazzi e romanzi, due dei quali tradotti in italiano. Kamchatka in particolare gli è valso il Premio Scanno nel 2014[3].

Parallelamente all'attività di scrittore ha affiancato quella di sceneggiatore con all'attivo sei pellicole spesso in coppia con il regista Marcelo Piñeyro[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pagina dedicata allo scrittore, su mertin-litag.de. URL consultato il 4 giugno 2018.
  2. ^ Marcelo Figueras: vincitore della XLI edizione del Premio Scanno per la Letteratura [collegamento interrotto], su fondazionetanturri.com. URL consultato il 4 giugno 2018.
  3. ^ Premio Scanno, da Figueras a "Striscia", su ansa.it, 6 settembre 2014. URL consultato il 4 giugno 2018.
  4. ^ (ES) Filmografia, su cinenacional.com. URL consultato il 4 giugno 2018.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • El muchacho peronista (1992)
  • El espía del tiempo (2002)
  • Kamchatka (2003), Roma, L'asino d'oro, 2014 traduzione di Gina Maneri ISBN 978-88-6443-197-0.
  • La batalla del calentamiento (2006)
  • Gus Weller rompe el molde (2007)
  • El año que viví en peligro (2007)
  • Aquarium (2009), Roma, L'asino d'oro, 2015 traduzione di Gina Maneri ISBN 978-88-6443-312-7.
  • El rey de los espinos (2014)
  • El negro corazón del crimen (2017)

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Jim Morrison: una plegaria Americana (2009)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71638999 · ISNI (EN0000 0001 0914 4906 · LCCN (ENno2001051660 · GND (DE131937790 · BNF (FRcb14578449d (data) · WorldCat Identities (ENno2001-051660