Maestà apostolica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sua Maestà Apostolica Carlo IV, Re d'Ungheria.

L'appellativo di sua maestà apostolica (abbreviazione: S.M.A.) era il titolo riservato ai sovrani d'Ungheria in quanto continuatori dell'opera degli apostoli nei confronti della cristianità.

Prima creazione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo a godere di questo titolo fu Stefano I d'Ungheria; il re lo ricevette attorno all'anno 1000 dal papa Silvestro II. In questo modo, il primo re d'Ungheria veniva ricompensato per la sua strenua attività di diffusore e difensore del Cristianesimo. Secondo la tradizione, Stefano fu anche nominato legato pontificio. Arduino (1097-1103), vescovo di Raab, biografo di Stefano, afferma che il papa lo considerò come un vero apostolo impegnato nella conversione dei popoli ungheresi al cristianesimo. Con una bolla papale datata 27 marzo 1000, il papa conferiva a Stefano I il titolo di re degli Ungheresi e la possibilità di amministrare autonomamente le diocesi del regno.

Seconda creazione[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo fu rinnovato nel 1758 da papa Clemente XIII per l'imperatrice austriaca Maria Teresa d'Austria e per i suoi discendenti, gli Asburgo-Lorena.

Quando il papa Leone X conferì al re d'Inghilterra Enrico VIII il titolo di defensor fidei ("difensore della fede") nel 1521, un gruppo di nobili ungheresi, guidati da Stephen Werboczi, noto giurista e palatino d'Ungheria, aprì trattative con la Santa Sede per ottenere la conferma del titolo di maestà apostolica, che era stato conferito a Luigi II d'Ungheria e Boemia.

Nel 1627 anche l'imperatore Ferdinando III tentò di ottenere il titolo, ma vi rinunciò vista l'opposizione del primate d'Ungheria Péter Pázmány.

L'imperatrice Maria Teresa inviò una lettera a dei cardinali dove, per la prima volta, utilizzò l'appellativo di regina apostolica. L'Imperatore Francesco Giuseppe I dopo il compromesso del 1867 assunse ufficialmente il titolo di "Re Apostolico d'Ungheria" preceduto da "Imperatore d'Austria".

Ungheria Portale Ungheria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ungheria