Ma Long

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ma Long
Mondial Ping - Men's Singles - Round 4 - Ma Long-Koki Niwa - 11.jpg
Nazionalità Cina Cina
Altezza 176,5 cm
Peso 71 kg
Tennis tavolo Table tennis pictogram.svg
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Londra 2012 Squadre
Oro Rio de Janeiro 2016 Singolo
Oro Rio de Janeiro 2016 Squadre
Transparent.png Campionati Mondiali
Oro Brema 2006 Squadre
Oro Canton 2008 Squadre
Bronzo Yokohama 2009 Singolo
Argento Yokohama 2009 Doppio
Oro Mosca 2010 Squadre
Bronzo Rotterdam 2011 Singolo
Oro Rotterdam 2011 Doppio
Oro Dortmund 2012 Squadre
Bronzo Parigi 2013 Singolo
Oro Suzhou 2015 Singolo
Oro Düsseldorf 2017 Singolo
Oro Budapest 2019 Singolo
Oro Budapest 2019 Doppio
Transparent.png Finali World Tour
Oro Hong Kong 2006 Doppio
Oro Macao 2008 Singolo
Oro Macao 2008 Doppio
Oro Macao 2009 Singolo
Oro Londra 2011 Singolo
Oro Lisbona 2015 Singolo
Transparent.png Coppa del Mondo
Bronzo Liegi 2008 Singolo
Bronzo Mosca 2009 Singolo
Oro Liverpool 2012 Singolo
Argento Düsseldorf 2014 Singolo
Oro Halmstad 2015 Singolo
Bronzo Liegi 2017 Singolo
 

Ma Long[1] (cinese semplificato: 马龙; cinese tradizionale: 馬龍; pinyin: Mǎ Lóng; Anshan, 20 ottobre 1988) è un pongista cinese, membro della nazionale cinese di tennis tavolo. Con la vittoria conseguita alle Olimpiadi di Rio 2016 è il secondo giocatore nella storia, dopo Kong Linghui, ad aver vinto tutte e quattro le più importanti competizioni mondiali individuali (Coppa del Mondo, Finali Individuali dell'ITTF World Tour, Campionati mondiali, Olimpiadi: il cosiddetto Grande Slam del Tennistavolo) ed è il primo nella storia a detenerli contemporaneamente (sono quattro tornei a cadenza differente - annuale, biennale e quadriennale). Ha inoltre vinto tutte le competizioni individuali cinesi ed asiatiche.

È il numero 5 nel ranking mondiale, ed è stato il numero 1 del ranking della International Table Tennis Federation (ITTF)[2] ininterrottamente fino al 2018. Si trova nella top 5 del ranking da dicembre 2007 e nella top 3 da dicembre 2011.

Vincitore di tre campionati mondiali (2015, 2017, 2019) e di due World Cup (2012 e 2015), detiene il record il numero di tornei ITTF World Tour vinti di fila, 5 come Wang Liqin, e il record di 35 set vinti consecutivamente. Con la vittoria al World Tour Grand Finals di Lisbona 2015 ha superato Wang Liqin, come numero di vittorie ai tornei Grand Finals (4). Ha vinto la medaglia d'oro a squadre con la nazionale cinese ai Giochi Olimpici di Londra 2012, e si è laureato campione olimpico nel singolo a Rio de Janeiro 2016.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Ma Long è probabilmente il migliore giocatore della storia nel gioco di top vicino e lontano dal tavolo. Il servizio, uno dei migliori al mondo per velocità ed effetto è difficilmente leggibile da parte degli avversari e ciò gli consente spesso di aprire il gioco per primo con un potente attacco sulla terza palla. Agli inizi della carriera, il suo gioco era orientato soprattutto all'attacco con il dritto. Oggi il suo rovescio è diventato più consistente e veloce, e questo gli consente di attaccare da qualsiasi posizione senza farsi trovare scoperto. Inoltre a differenza degli altri migliori giocatori del mondo, utilizza spesso e con successo spettacolari smorzate (chop-block). La varietà dei suoi colpi lo rendono attualmente il giocatore più completo del circuito.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vinto sia i campionati asiatici che i mondiali giovanili, Ma Long è diventato il più giovane campione del mondo di tennis tavolo con la vittoria ai mondiali a squadre di Brema 2006. Ma Long ha sviluppato il suo gioco sotto la guida degli allenatori Ma Kai Xuan, Qin Zhi Jian e Liu Guoliang. Già prima di compiere 22 anni, aveva ottenuto le finali di 11 ITTF World Tour tournaments (vincendone 8). Vince anche l'Asian Cup e 2 volte i World Tour Grand Finals, e raggiunge la finale degli Asian Championships 2 volte (perdendo contro Wang Hao nel 2007 e vincendo nel 2009). In più, raggiunge la finale dei China National Games perdendo sempre contro Wang Hao.

Nonostante sia il numero 1 del ranking per la maggior parte del biennio 2010–2012, non è stato scelto per partecipare al torneo di singolo alle Olimpiadi di Londra 2012 a causa della sua momentanea discesa in classifica. Infatti, dopo una serie di 560 giorni di imbattibilità nel world tour, ha inizialmente perso con il coreano Lee Sang-su al 2012 Korea Open, 4-1, dopodiché è stato sconfitto da Kōki Niwa in sei set all'Asian Olympic Qualification Tournament. Inoltre pesò, nella decisione di Liu Guoliang, la sua sconfitta, ai mondiali di Rotterdam 2011 contro Wang Hao, la seconda di fila dopo quella di Yokohama 2009. In pratica, nonostante fosse comunemente riconosciuto come il miglior giocatore del mondo, gli furono preferiti il campione del mondo Zhang Jike e il più esperto Wang Hao, che conclusero il torneo olimpico rispettivamente al primo e second posto. Ma Long comunque contribuì alla vittoria a squadre.

Liu Guoliang ricordò ai media che Ma Long possedeva tutte le capacità per diventare il migliore, ma doveva ancora migliorare sotto l'aspetto psicologico. Infatti nonostante molte vittorie nette e performance strepitose contro stranieri e connazionali, sembrava sentire più degli altri la tensione nei palcoscenici davvero importanti. Ne sono sintomi evidenti le sconfitte contro Timo Boll e Vladimir Samsonov nelle semifinali delle World Cup 2008 e 2009 e ancora di più quelle contro Wang Hao, che lo fermò al gradino più basso del podio mondiale in ben 3 occasioni.(2009, 2011, e 2013).

La vittoria nella World Cup di Liverpool del 2012, ottenuta in finale contro Timo Boll per 4-0 è il primo torneo “major” vinto da Ma Long.

Dopo la pesante sconfitta contro Wang Hao nelle semifinali dei mondiali di Parigi 2013, quando da molti era attesa una sua rivincita, Ma Long concluse bene l'anno, vincendo i due China Open (prima contro Wang Hao e poi contro Xu Xin), dopodiché vinse per la terza volta (record) i campionati asiatici e gli importanti China National Games al termine di un duro incontro con il giovane fenomeno Fan Zhendong. Alla fine dell'anno giunse la sconfitta ai World Tour Grand Finals per mano di Xu Xin (4-3).

A marzo 2014, vince l'Asian Cup per la quarta volta, al termine di un grande incontro contro Fan Zhendong. Ai mondiali a squadre del 2014, riesce nell'impresa di non perdere nemmeno un set, esattamente come a quelli del 2012 e all'open di Svezia del 2011. (Unico giocatore nell'era dei set all'11). Inoltre nella finale contro la Germania, “Il capitano” gioca un ruolo fondamentale, battendo Timo Boll e Dimitrij Ovtcharov, probabilmente i due migliori giocatori non cinesi al mondo. Dopodiché si aggiudica il China Open per la quinta volta, raggiungendo il record di Wang Liqin. Il primo incontro in un major contro il compagno rivale Zhang Jike arriva nella finale di World Cup a Dusseldorf del 2014. Nonostante la stagione positiva e i precedenti favorevoli il match si conclude in favore del campione olimpico per 12-10 al settimo set. Questa sconfitta contribuì a far crescere le critiche nei confronti di Ma Long, colpevole di non rendere quando la sfida conta di più.

Il 2015 è però l'anno delle rivincite per Ma Long, che vince l'Open del Kuwait 4-1 su Xu Xin in finale e poi il German Open, prendendosi la rivincita su Zhang Jike in conclusione di un grande match che lo vedeva perdere 3 set a 1.

Ma la sua più grande vittoria arriva ai mondiali in Cina del 2015, dove non perde più di un set prima della finale, nella quale sconfigge per 4-2 il connazionale Fang Bo. Ma Long vince anche il China Open per la sesta volta (record), 4-1 contro Xu Xin. A settembre, guida la sua squadra, il Ningbo alla vittoria della Chinese National League. Alcuni infortuni non gli permettono di partecipare agli Asian Championship 2015, ma si riprende per la World Cup in Halmstad in ottobre. Qui tranne un set perso contro Omar Assar agli ottavi di finale, non concede nulla agli avversari, che riescono ad aggiudicarsi una media di 6 punti a set. Dopo la vittoria 4-0 su Fan Zhendong, Ma Long non partecipa agli ultimi due tornei del World Tour ma riesce comunque a qualificarsi come primo ai Grand Finals grazie alle sue precedenti vittorie. A Lisbona si conclude in maniere spettacolare l'anno perfetto di Ma Long, che alle Grand Finals sconfigge prima Zhang Jike per 4-2 in semifinale e poi Fan Zhendong in finale, vincendo 11-9 al settimo set dopo essere stato in svantaggio per 3-2 (8-6 al sesto set) e 6-2 nel set decisivo. Con questa vittoria Ma ottiene il record per numero di Grand Finals vinte (4), e si pone in pole position per i Giochi Olimpici di Rio 2016.

A gennaio 2016, continua il suo stato di grazia, con la vittoria del German Open, conquistato in finale contro Vladimir Samsonov, unico giocatore in grado di strappargli un set.

La vittoria ai Giochi di Rio nel singolare maschile lo ha proiettato nell'Olimpo del Tennis Tavolo, assieme ai 4 vincitori del “Grande Slam”(Olimpiadi, Campionati del mondo e Coppa del mondo), Waldner, Liu Guoliang, Kong Linghui e Zhang Jike. È il secondo giocatore dopo Zhang Jike ad essere il detentore di tutti e tre i titoli contemporaneamente e, a differenza di quest'ultimo, ha vinto ogni importante competizione possibile, dai major agli ITTF World Tour alle competizioni asiatiche e cinesi.

Vittorie in carriera[modifica | modifica wikitesto]

Singolo[3]

  • World Championships: winner (2015, 2017, 2019); SF (2009, 2011, 2013); round of 16 (2007).
  • World Cup: winner (2012, 2015); runner-up (2014); SF (2008, 2009).
  • ITTF World Tour winner (20): Kuwait, German Open 2007; Korea, Singapore Open 2008; Danish, Kuwait, China (Suzhou), English Open 2009; German Open 2010; China (Suzhou), Austrian, Swedish Open 2011; Hungarian Open 2012; Qatar, China (Changchun), China (Suzhou) Open 2013; China (Chengdu) Open 2014; Kuwait, German, China (Chengdu) Open 2015; German Open 2016;

Runner-up (10): German Open 2005; Japan, Swedish Open 2007; UAE, China (Shenzen) Open 2011; Slovenian, China (Shanghai) Open 2012; Kuwait, Korea, UAE Open 2013.

  • ITTF World Tour Grand Finals: winner (2008, 2009, 2011, 2015); runner-up (2013); SF (2007).
  • Asian Games: winner (2010).
  • Asian Championships: winner (2009, 2011, 2013); runner-up (2007).
  • Asian Cup: winner (2008, 2009, 2011, 2014).
  • China National Games: winner (2013), runner-up (2009).
  • All China Table Tennis Championships: winner (2011); runner-up (2007, 2014); SF (2008).
  • World Junior Championships: winner (2004); QF (2003).
  • Asian Junior Championships: winner (2004)

Doppio

  • World Championships: winner (2011, 2019); runner-up (2009); round of 16 (2007).
  • World Tour winner (16): China (Harbin) Open 2005; Slovenian Open 2006; Swedish Open 2007; Danish, Qatar, English Open 2009; Kuwait, German Open 2010; China (Shenzen), Austrian Open 2011; Slovenian, Korea, China (Shanghai) Open 2012; China (Suzhou), China (Changchun) Open 2013; China (Chengdu) Open 2014.

Runner-up (10): China (Shenzhen) Open 2005; Singapore Open 2006; China (Shenzhen) Open 2007; Qatar, Korea Open 2008; Kuwait Open 2009; China (Suzhou) Open 2011; Kuwait, Qatar, Korea Open 2013, China Open 2014.

  • ITTF World Tour Grand Finals: winner (2006); runner-up (2011); SF (2007).
  • Asian Games: winner (2014); SF (2006).
  • Asian Championships: winner (2007, 09, 13); SF (2011).
  • All China Table Tennis Championships: winner (2010, 2015); runner-up (2007, 2014).
  • World Junior Championships: runner-up (2004).
  • Asian Junior Championships: runner-up (2003, 2004).

Doppio misto

  • Asian Games: QF (2006).
  • Asian Championships: winner (2009); SF (2005).
  • China National Games: winner (2013).
  • All China Table Tennis Championships: winner (2012).
  • World Junior Championships: runner-up (2003, 2004).
  • Asian Junior Championships: winner (2004).

Squadre

  • Olympics: 1st (2012, 2016)
  • World Championships: 1st (2006, 2008, 2010, 2012, 2014).
  • World Team Cup: 1st (2009, 2010, 2011, 2013, 2015).
  • Asian Games: 1st (2006, 2010, 2014).
  • Asian Championships: 1st (2005, 2007, 2009, 2011, 2013).
  • All China Table Tennis Championships: 1st (2011, 2012); 3rd (2008)
  • Chinese Super League: 1st (2009, 2012, 2013, 2015); 3rd (2014).
  • World Junior Championships: 1st (2003, 2004).
  • Asian Junior Championships: 1st (2004).

Record[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincitore di 40 matches di fila da dicembre 2011.[4]
  • Vincitore di 5 tornei senza perdere neanche un set: Swedish Open 2011, WTTC 2012, World Team Classic 2013, WTTC 2014 and WTTC 2016.
  • Ha vinto 22 tornei ITTF World Tour in singolo, il terzo di sempre.
  • Vincitore di 4 World Tour Grand Finals, 6 China Opens, 3 Asian Championships, 4 Asian Cup (record)
  • Assieme a Fan Zhendong è l'unico ad aver vinto ogni categoria dei campionati asiatici.
  • Ha una storia di più vittorie che sconfitte contro qualsiasi giocatore contro il quale ha giocato più di un incontro (contando le competizioni cinesi e senza contare i ritiri da infortunio). Gli avversari contro i quali ha i precedenti peggiori sono Wang Hao (17-16) e Vladimir Samsonov (6-5). Solo Daniel Gorak e Koji Matsushita hanno dei precedenti favorevoli, avendolo incontrato una sola volta prima che si affermasse.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Ma" è il cognome.
  2. ^ World Ranking, su www.ittf.com. URL consultato il 17 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]