MAZ-216

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
MAZ-216
MAZ-216.jpg
Descrizione generale
Costruttore Bielorussia  Minsky Avtomobilny Zavod
Tipo autosnodato
Allestimento urbano
Produzione dal 2018
Sostituisce MAZ-215
Altre caratteristiche
Dimensioni e pesi
Lunghezza 18 m
Larghezza 2,55 m
Altezza 3,28 m
Altro
Concorrenti LIAZ-6213, Solaris Urbino 18
Capacità 165 passeggeri di cui 40 a sedere

MAZ-216 è un autobus articolato urbano a pianale ribassato prodotto in Bielorussia. Progettato da MAZ per le grandi città con traffico passeggeri intensivo è stato presentato nel 2018[1]. È il successore del MAZ-215 che resta in ogni caso in produzione.

Descrizione del modello[modifica | modifica wikitesto]

Come i MAZ-203 e i MAZ-215, il MAZ-216 è completamente ribassato. Per l'autobus è stata realizzata una carrozzeria completamente nuova con il motore nella zona posteriore. Del MAZ-203 è rimasta la parte anteriore, mentre il resto è stato progettato da zero, differendo dal precedente modello MAZ-215 che aveva il propulsore situato davanti all'articolazione del mezzo. L'autobus ha ricevuto un passo accorciato, una formula delle porte 2+2+2+2, diverse opzioni per il layout della cabina[2]. La versione 216.066 dispone di un motore Mercedes-Benz OM 926 LA (Euro 5) da 326 cavalli e una trasmissione automatica Allison T375w / Ret. La cabina offre 40 posti a sedere (24 nella parte anteriore, 16 nella parte posteriore)[3].

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo veicolo è stato inviato alla Passazhiravtotrans di San Pietroburgo per le prove. L'autobus è stato testato nel marzo 2019 sulle linee n. 93 e n. 127.

Il secondo e il terzo prototipo sono arrivati all'inizio di dicembre 2019 nella capitale del Kazakistan, la città di Nur-Sultan.

La produzione in serie del modello è iniziata nel 2020 con l'assemblaggio di 100 autobus per San Pietroburgo; tra le loro caratteristiche vi sono la presenza di connettori USB in cabina, monitor informativi e sedili ribaltabili, un touch screen in cabina di guida, nonché display elettronici grafici esterni "Iskra" [4].

Le prime consegne sono avvenute nel mese di aprile 2020[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Busworld Russia 2018: Premiere of the MAZ 216 Bus equipped with Allison Automatics, su allisontransmission.com, 5 novembre 2018. URL consultato il 21 ottobre 2020.
  2. ^ (RU) «Гармошка» по заказу, su gruzovikpress.ru. URL consultato il 21 ottobre 2020.
  3. ^ (RU) МАЗ-216, su abw.by, 17 maggio 2018. URL consultato il 21 ottobre 2020.
  4. ^ (RU) МАЗ поставит 100 "гармошек" в Санкт-Петербург. Первые пять уже прибыли в город на Неве, su abw.by, 13 marzo 2020. URL consultato il 21 ottobre 2020.
  5. ^ (RU) Первая сотня новых автобусов выходит на городские маршруты, su gov.spb.ru, 28 aprile 2020. URL consultato il 21 ottobre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti