Lutra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lutra
Fischotter Lutra lutra.jpg
Lontra comune (Lutra lutra)
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Sottordine Caniformia
Famiglia Mustelidae
Sottofamiglia Lutrinae
Genere Lutra
Brisson, 1762
Specie

Le lontre del Vecchio Mondo (Lutra Brisson, 1762) sono un genere di carnivori della sottofamiglia delle lontre (Lutrinae) all'interno della famiglia dei Mustelidi (Mustelidae). Il genere comprende tre specie: la lontra comune (Lutra lutra), che vive anche in Europa, la lontra giapponese (Lutra nippon) e la lontra dal naso peloso (Lutra sumatrana).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le lontre del Vecchio Mondo hanno un corpo allungato e cilindrico con zampe corte e una coda spessa e muscolosa. La testa è arrotondata, il muso smussato; le piccole orecchie e le narici possono essere chiuse sott'acqua. La pelliccia, spessa e idrorepellente, è di colore brunastro; la parte inferiore è più chiara e la gola può essere di colore biancastro. Questi animali presentano una lunghezza testa-tronco di 50-82 centimetri, una coda di 33-50 centimetri e un peso di 5-14 chilogrammi; i maschi sono più pesanti delle femmine.

Questi animali sono strettamente dipendenti dalla vicinanza dell'acqua: si incontrano per lo più in acque dolci, più raramente anche negli estuari dei fiumi o sulla costa del mare. Possono essere attivi sia di giorno che di notte, ma è più probabile che si alimentino di notte. Di giorno si nascondono nella loro tana sulla riva; sono ottimi nuotatori e subacquei.

La loro dieta è costituita da pesci, rane e crostacei, ma talvolta mangiano anche uccelli acquatici e piccoli mammiferi.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende tre specie[1]:

Anche la lontra dal collo macchiato (Hydrictis maculicollis) veniva da alcuni collocata in questo genere, ma è attualmente considerata come un genere monotipico separato[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Lutra, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Hydrictis maculicollis, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Nowak, Walker’s mammals of the world, 6ª ed., Baltimora, Johns Hopkins University Press, 1999, ISBN 0-8018-5789-9.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Lutra, su Fossilworks.org. Modifica su Wikidata
Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi