Chalcides chalcides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Luscengola)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Luscengola
Chalcides chalcides Italy 3.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Squamata
Sottordine Sauria
Infraordine Scincomorpha
Famiglia Scincidae
Sottofamiglia Scincinae
Genere Chalcides
Specie C. chalcides
Nomenclatura binomiale
Chalcides chalcides
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Chalcides mertensi

Areale

Chalcides chalcides distribution.png

La luscengola (Chalcides chalcides Linnaeus, 1758) è un piccolo sauro appartenente alla famiglia degli Scincidi, diffusa nei paesi del bacino occidentale del mar Mediterraneo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La caratteristica principale di questa specie è di possedere arti molto piccoli, pressoché atrofizzati. Il corpo, serpentiforme, lungo sino a 40 cm, lucido, ha un colore che può andare dal verde oliva al grigio, al marrone, con striature nere. La coda, come avviene nelle lucertole, può staccarsi quando l'animale viene afferrato per questa parte del corpo (autotomia).

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Vive in ambienti erbosi e esposti al sole, essendo un animale pecilotermo.

Non depone uova, è vivipara.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È localizzata nel Mediterraneo Occidentale (Italia e Nordafrica). In Spagna, Francia meridionale e Liguria occidentale è sostituita da Chalcides striatus, specie separata recentemente in base a studi a carattere biochimico e morfologico.

Il suo habitat tipico è rappresentato dalle zone erbose e umide e i cespuglieti più freschi della macchia mediterranea.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Si distinguono due sottospecie:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Miras, J.A.M., Cheylan, M., Nouira, M.S., Joger, U., Sá-Sousa, P. & Pérez-Mellado, V. 2005, Chalcides chalcides, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.1, IUCN, 2017.
  • Caputo, V, Taxonomy and evolution of the Chalcides chalcides complex (Reptilia, Scincidae) with description of two new species, in Boll. Mus. reg. Sci. nat. Turin, 1993; 11: 47-120.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rettili Portale Rettili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rettili