Luigi Bettinelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Luigi Bettinelli (Bergamo, 25 ottobre 1824Bergamo, 20 giugno 1892) è stato un pittore e incisore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo dell'Accademia Carrara nel 1841, studiò pittura con il bergamasco Pietro Ronzoni da cui fu poi inviato a perfezionarsi con lo studio diretto delle antichità a Roma, dove abitò in via dei Greci. Durante questo soggiorno, trascorso tra il 1857 e il 1862, strinse amicizia con l'artista Coghetti, suo conterraneo.

La sua produzione relativa al periodo romano si caratterizza per la vivace efficacia dei suoi schizzi dal vero di scene di vita e dei monumenti.

Ritornato a Bergamo, si dedicò soprattutto alla pittura di architetture e scene lombarde di cortili e di edifici rurali, vedute di chiese e dei loro interni. Anche se meno efficaci dei lavori del periodo romano, l'artista mantenne sempre le sue eccellenti qualità nella resa prospettica delle architetture definite con minuta esattezza.

Per incarico del comune di Bergamo, nel 1863 eseguì alcuni lavori destinati alla regina Maria Pia di Portogallo.

Nella maturità Bettinelli si dedicò anche al disegno di arredi ecclesiastici e al restauro della Chiesa di Santa Caterina a Bergamo (1878). Suo è il disegno per il monumento a Donizetti in Santa Maria Maggiore a Bergamo.

In Bergamo esercitò sempre l'insegnamento e negli ultimi anni si dedicò prevalentemente all'esecuzione di scorci di paesaggi della provincia e alla pittura di genere, figurette di popolani in costume e caricature.

Sviluppò tutte le tecniche, dall'olio alla tempera e l'acquerello, lavorando su piccole dimensioni. Ha lasciato anche molte incisioni.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

  • L'acquedotto di Nerone e l'arco di Dolabella sul Monte Celio
  • Cortile con sarcofago romano
  • La rocca di Urgnano (1838)
  • Corte Albana
  • Pendezza
  • Mercato del fieno
  • La piazza del Duomo a Bergamo

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Vedute e paesaggi acquerellati dal XVII al XIX secolo, Accademia Carrara, Bergamo, 2009
  • F. Mazzocca, Idealità neoclassica e realismo romantico nella veduta dell'Ottocento, Catalogo della mostra, 1998
  • Banca Provinciale Lombarda, Collezioni private bergamasche, vol. IV, editore Monumenta Bergami, 1983
  • F.Rea, La pittura bergamasca da Marco Gozzi a Silvio Poma, Bergamo, 1983
  • N. Ponente, I disegni italiani dell'Ottocento, editore Canova, 1982
  • Dizionario Comanducci, Annuario degli artisti dell'800
  • Dizionario Biografico degli Italiani, Treccani, 1967
  • R.Bassi Rathgeb, Paesisti bergamaschi dell'800, Bergamo, 1944

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN96445093 · ULAN (EN500102855 · WorldCat Identities (ENviaf-96445093