Lino Sentimenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lino Sentimenti
Lino Sentimenti.jpg
Lino Sentimenti con la maglia del Modena
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1960 - giocatore
Carriera
Giovanili
Modena F.C.
Squadre di club1
1949-1957Modena105 (17)
1957-1958Sarom Ravenna6 (1)
1958-1960Città di Castello10 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 gennaio 2012

Lino Sentimenti VI (Bomporto, 25 giugno 1929) è un ex calciatore italiano che ha giocato come centrocampista.

Appartenente alla famiglia Sentimenti, è il cugino dei quattro fratelli Sentimenti che militarono in squadre di Serie A: Arnaldo (II), Vittorio (III), Lucidio (IV) e Primo (V), pertanto è noto anche come Sentimenti VI.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Sentimenti[modifica | modifica wikitesto]

La famiglia Sentimenti comprendeva diversi giocatori di calcio:

Pompeo Sentimenti
Teodolinda Pacchioni
Arturo Sentimenti
Augusta Fregni
Antonio Sentimenti
Rosa Molinari
Ennio Sentimenti
Arnaldo Sentimenti
(24 maggio 1914-12 giugno 1997)
Vittorio Sentimenti
(18 agosto 1918-27 settembre 2004)
Lucidio Sentimenti
(1º luglio 1920-28 novembre 2014)
Primo Sentimenti
(28 dicembre 1926 - 13 ottobre 2016)
Lino Sentimenti
(25 giugno 1929)

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare nel 1949 nel Modena, con la quale Sentimenti giocherà otto stagioni in Serie B, totalizzando 105 presenze e segnando 17 reti.

Dopo aver militato tra le file del Sarom Ravenna[1], finisce la sua carriera nel Città di Castello.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver frequentato il primo corso da allenatori professionisti a Coverciano (anno 1959), venne inserito nello staff tecnico della Federazione Italiana Giuoco Calcio con la mansione di allenatore presso la Speciale Compagnia Atleti (calciatori in servizio militare) a Roma e Bologna, ove rimase ininterrottamente sino al 1999. Nel 1993 è stato allenatore della Nazionale di calcio dell'Italia militare.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le liste di trasferimento 1957-58, Il Corriere dello Sport, 30 agosto 1957, pag.3
  2. ^ frati " calciatori " vanno in campo contro i cantanti, Corriere.it, 24 marzo 1993. URL consultato il 2 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie