Linea di controllo effettivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La porzione occidentale della Line of Actual Control, che si estende tra la porzione di territorio detenuta dall'India e quella detenuta dalla Cina nella regione himalayana. La linea fu al centro della guerra del 1962, quando India e Cina si contesero tale linea.

La linea di controllo effettivo (in inglese Line of Actual Control) è la zona di confine contesa che delimita il territorio della Cina da quello dell'India.

La linea rappresenta il confine effettivo tra Cina e India insieme alla linea McMahon (che separa i due stati nella parte est dell'Himalaya), stabilita nel 1914 tra governo britannico e autorità tibetana, non riconosciuta dalla Cina.

Il confine fu al centro della guerra del 1962, quando indiani e cinesi si contesero tale linea, nelle regioni dell'Aksai Chin, arido altopiano facente parte dell'antico principato di Jammu e Kashmir (de facto cinese), lungo la linea di controllo effettiva, e nell'Arunachal Pradesh, lungo la linea McMahon.

Parte del confine indo-cinese è anche il piccolo stato federato del Sikkim, parte dell'India dal 1975.

La "linea attuale di controllo" non deve essere confusa con la "Linea di controllo", che invece indica la demarcazione militare che divide le zone del Kashmir controllate dall'India da quelle controllate dal Pakistan, stabilita alla fine della guerra indo-pakistana del 1971.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che parlano dell'India