Lina Galli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lina Galli

Lina Galli (Parenzo, 1899Trieste, 24 giugno 1993) è stata una poetessa e scrittrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Parenzo, allora appartenente all'Impero austro-ungarico, dopo l'annessione dell'Istria all'Italia visse nella sua città natale fino al 1931; conseguito il diploma magistrale a Capodistria, si trasferì a Trieste dove insegnò alle scuole elementari.

Nel 1936 partecipò alle competizioni d'arte dell'Olimpiade di Berlino. A Trieste frequentò il Circolo della Cultura e delle Arti oltre ai caffè culturali della città, e allacciò nel tempo amicizie con Marcello Fraulini, Virgilio Giotti, Umberto Saba, Italo Svevo, Pier Antonio Quarantotti Gambini, Marcello Mascherini, Dyalma Stultus e Pedra Zandegiacomo, per citare i più importanti.

Nel 1950 si occupò della stesura della biografia di Italo Svevo assieme alla vedova Livia Veneziani, che è stata in seguito tradotta in tedesco e inglese.

Poco prima della morte ricevette il Premio Tagliacozzo. Scrisse per Difesa Adriatica, Pagine Istriane, La Voce Giuliana, La Porta Orientale e Il Piccolo.

Nella sua poetica intimista adottò uno stile ermetico e affrontò tematiche quali l'angoscia di vivere, la seconda guerra mondiale e l'esodo istriano[1].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elsa Gregori, Storia della letteratura istriana dal secolo XII al XX - Breve riassunto, istrianet.org. URL consultato il 14 febbraio 2015.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La strage degli anatroccoli, Venezia : Marsilio, 1995
  • Nora Baldi, Fabio Russo: Un volto per sognare, 1987
  • Il tempo perduto, Milano : Istituto propaganda libreria, 1986
  • Chi siamo?, l982
  • Voci contrapposte, Pisa : C. Cursi, 1977
  • con Giuseppe Cuscito: Parenzo, Padova : Liviana, 1976
  • Nora Baldi: Eppure ancora un mattino, Padova, Rebellato, 1973
  • Dal fondo della stiva, 1970
  • Mia città di dolore : poesie, Trieste : Società artistico letteraria, 1968
  • L' agosto dei monti Padova : Rebellato, 1966
  • Incontri, Padova, Rebellato 1963
  • Il volto dell'Istria attraverso i secoli, Bologna, Cappelli, 1959
  • Domande a Maria. poesie, Padova, Rebellato, 1959
  • Notte sull'Istria, 1958
  • Giorni d'amore (1935-1945). Gedichte , Roma, Uber, 1956
  • Tramortito mondo (1945-1947), Milano, Ed. Fiumara, 1953
  • Giorni di guerra. Versi, Siena, Ausonia, 1950
  • Livia Veneziani Svevo: Vita di mio marito, stesura di Lina Galli. Trieste: Lo Zibaldone 1950.
  • Livia Veneziani Svevo: Memoir of Italo Svevo. Translated by Isabel Quigli. Preface by P. N. Furbank. [Footnotes by John Gatt-Rutter.] London : Libris 1989.
  • Livia Veneziani Svevo: Das Leben meines Mannes Italo Svevo., Frankfurter Verlagsanstalt, Frankfurt 1994, ISBN 3-627-10237-1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN132121052