Leonardo Olschki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Leonardo Olschki (Verona, 15 luglio 1885Berkeley, 7 dicembre 1961) è stato un filologo italiano naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era il primo dei sei figli di Leo Samuele Olschki, libraio antiquario e fondatore dell'omonima casa editrice, e Paola Rosen. Studiò all'Università di Monaco di Baviera, di Strasburgo e di Heidelberg ove consegui il dottorato e la libera docenza. Dal 1918 insegnò a Heidelberg dapprima come professore straordinario e dal 1924 come professore ordinario di filologia romanza. Lasciò la Germania durante il nazismo per trasferirsi in Italia. Nel 1939 emigrò negli Stati Uniti, dove insegnò in varie università. Nel 1957 venne eletto socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei. Olschki ha lasciato numerosi libri e saggi di filologia, storia e varia erudizione soprattutto in lingua italiana e tedesca, ma anche in inglese e francese.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Geschichte der neusprachlichen wissenschaftlichen Literatur, 3 vol., Leipzig 1919-1927
  • Giordano Bruno, Bari 1927
  • Die romanischen Literaturen des Mittelalters, Potsdam 1928
  • La poesia italiana del Cinquecento, Firenze 1933
  • Struttura spirituale e linguistica del mondo neolatino, Bari 1935
  • Storia letteraria delle scoperte geografiche, Firenze 1937 (rist. 1999)
  • The Genius of Italy, New York 1949, London 1950 (edizione italiana L'Italia e il suo genio, Milano 1953)
  • The Myth of Felt, Berkeley 1949
  • Dante poeta veltro, Firenze 1953
  • Marco Polo's Asia, Berkeley 1960

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Anke Dörner, La vita spezzata. Leonardo Olschki: ein jüdischer Romanist zwischen Integration und Emigration, Tübingen 2005

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN106966018 · ISNI (EN0000 0001 1496 7579 · SBN RAVV052382 · BAV 495/72221 · LCCN (ENn85145625 · GND (DE117123021 · BNE (ESXX1385312 (data) · BNF (FRcb131635859 (data) · J9U (ENHE987007308525405171 · CONOR.SI (SL141872227 · WorldCat Identities (ENlccn-n85145625