Legge di Dermott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La legge di Dermott è una relazione empirica che lega i periodi di rivoluzione dei principali satelliti naturali dei giganti gassosi del sistema solare. La sua enunciazione, ad opera del meccanico celeste Stanley Dermott, risale agli anni 1960.

Formulazione[modifica | modifica sorgente]

La legge di Dermott asserisce che

T(n) = T(0) * C^n

Dove n è il periodo di rivoluzione dell'n-mo satellite naturale, mentre T(0) e C sono costanti caratteristiche del sistema planetario.

Applicazione[modifica | modifica sorgente]

Sistema di Giove[modifica | modifica sorgente]

Jupiter.jpg

I valori forniti da Dermott per il sistema di Giove sono:

T(0) = 0,444 g
C = 2,03
Satellite naturale n Periodo teorico Periodo osservato
Giove V Amaltea 1 0,9013 giorni 0,4982 giorni
Giove I Io 2 1,8296 giorni 1,7691 giorni
Giove II Europa 3 3,7142 giorni 3,5512 giorni
Giove III Ganimede 4 7,5399 giorni 7,1546 giorni
Giove IV Callisto 5 15,306 giorni 16,689 giorni
Giove VI Imalia 9 259,92 giorni 249,72 giorni

Sistema di Saturno[modifica | modifica sorgente]

Saturn (planet) large rotated.jpg

I valori forniti da Dermott per il sistema di Saturno sono:

T(0) = 0,462 g
C = 1,59
Satellite naturale n Periodo teorico Periodo osservato
Saturno I Mimante 1 0,7345 giorni 0,9424 giorni
Saturno II Encelado 2 1,1680 giorni 1,3702 giorni
Saturno III Teti 3 1,8571 giorni 1,8878 giorni
Saturno IV Dione 4 2,9528 giorni 2,7369 giorni
Saturno V Rea 5 4,6949 giorni 4,5175 giorni
Saturno VI Titano 7
8
11,869 giorni
18,872 giorni
15,945 giorni
Saturno VIII Giapeto 11 75,859 giorni 79,330 giorni

Sistema di Urano[modifica | modifica sorgente]

Uranus.jpg

I valori forniti da Dermott per il sistema di Urano, infine, sono:

T(0) = 0,488 g
C = 2,24
Satellite naturale n Periodo teorico Periodo osservato
Urano V Miranda 1 1,0931 giorni 1,4135 giorni
Urano I Ariel 2 2,4485 giorni 2,5204 giorni
Urano II Umbriel 3 5,4848 giorni 4,1442 giorni
Urano IV Oberon 4 13,463 giorni 12,286 giorni

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • "On the origin of commensurabilities in the solar system - II: the orbital period relation" S. F. Dermott, Mon. Not. RAS, vol. 141, pagg. 363-376 (1968).
  • "On the origin of commensurabilities in the solar system - III: the resonant structure of the solar system" S. F. Dermott, Mon. Not. RAS, vol. 142, pagg. 143-149 (1969).
astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica