Lago di Ghirla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Lago di Ghirla
LagodiGhirla.jpg
Stato Italia Italia
Regione Lombardia Lombardia
Provincia Varese Varese
Coordinate 45°54′56″N 8°49′20″E / 45.915556°N 8.822222°E45.915556; 8.822222Coordinate: 45°54′56″N 8°49′20″E / 45.915556°N 8.822222°E45.915556; 8.822222
Altitudine 442 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 0,28 km²
Profondità massima 14 m
Idrografia
Immissari principali Margorabbia
Emissari principali Margorabbia
Mappa di localizzazione: Italia
Lago di Ghirla
Lago di Ghirla

Il lago di Ghirla è un piccolo lago italiano di origine glaciale, situato interamente nel territorio della Lombardia, in provincia di Varese, ad un'altitudine di 442 metri sul livello del mare, con una profondità massima di 14 metri ed un bacino complessivo di 0,28 km².

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Posto nel comune di Valganna, affiancato dalla strada statale 233 Varesina, ha come affluente sotterraneo il torrente Margorabbia, proveniente dal vicino lago di Ganna, che diviene emissario per poi sfociare nel fiume Tresa. Nella parte settentrionale si trova la frazione di Ghirla, mentre quella meridionale lambisce il territorio di Ganna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1898 il livello del lago venne innalzato con la costruzione di una diga che permetteva la produzione, grazie ad una centrale, di energia elettrica. Nei primi anni del Novecento era famosa meta turistica, grazie alla glaciazione invernale che permette di praticare sport quali il pattinaggio e l'hockey, e la navigazione con canoe nel periodo estivo.

Nel 1914 sulla superficie del lago venne disputato il primo "Campionato nazionale di pattinaggio di velocità", vinto da Giuseppe Peck.[1]

Attualmente il lago è balneabile.[2]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Posto in una valle prealpina ad un'altitudine di oltre 400 metri, il clima è continentale, con temperature molto inferiori agli zero gradi in inverno, che lo conducono ad una stagionale glaciazione. D'estate la temperatura dell'acqua supera raramente i 20 °C[3].

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Circondato da boschi e vegetazione, la fauna principalmente presente è composta da anfibi, quali rane e rospi, e pesci d'acqua dolce, tinche, carpe, lucci, persici reali, persici sole di taglia ridotta, raramente anche persici trota e alborelle, trote, sono stati avvistati anche siluri, che sta devastando la fauna locale. Sui versanti è presente il cinghiale, grazie ad un ripopolamento coatto effettuato nei decenni passati.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]