La voce di Pasolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La voce di Pasolini
Paese di produzioneItalia
Anno2006
Durata52 min
Generedocumentario
RegiaMario Sesti e Matteo Cerami
Casa di produzioneBiM Distribuzione, Indigo Film, Cineteca di Bologna, AAMOD, Associazione Home Movies, Auditorium Parco della Musica

La voce di Pasolini è un film-documentario del 2006 diretto da Mario Sesti e Matteo Cerami.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Documentario che alla voce fuori campo di Toni Servillo, che legge brani tratti dalle poesie, dai saggi o dalle interviste rilasciate da Pier Paolo Pasolini, accosta immagini di repertorio tratte dall'Istituto Luce e frammenti del film, mai realizzato, Porno-Teo-Kolossal.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una produzione di BiM Distribuzione in associazione con Indigo Film e con il sostegno della Cineteca del Comune di Bologna, della Fondazione archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico, dell'Associazione Home Movies e dell'Auditorium Parco della Musica.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Riproposto alla Festa del Cinema di Roma del 2015, sezione Omaggi [1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "La voce di Pasolini", tributo-collage a quarant’anni dalla scomparsa, su iltempo.it, 19 ottobre 2015. URL consultato il 20 settembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema