La riproduzione vietata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La riproduzione vietata
AutoreRené Magritte
Data1937
Tecnicaolio su tela
Dimensioni81,3×65 cm
UbicazioneMuseum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam

La Reproduction interdite, in italiano La riproduzione vietata, è un dipinto del pittore surrealista belga René Magritte, del 1937.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il dipinto di Magritte "La reproduction interdite", in italiano "La riproduzione vietata", è del 1937. In esso è ritratto un uomo, che vediamo solo da dietro, che si guarda allo specchio. Lo specchio però non riflette il suo volto ma la sua nuca. In pratica è come si vedesse la sua nuca due volte: una mentre si specchia e l'altra riflessa nello specchio. C'è un altro solo particolare che si riflette ed è un libro. L'opera riflessa nello specchio è un romanzo di Edgar Allan Poe: Le avventure di Gordon Pym il cui protagonista si spinge fino alla fine del mondo, dove incontra una misteriosa e gigantesca figura bianca, avvolta in un sudario. Poe era uno degli autori preferiti di Magritte, il pittore belga lo citerà in diverse altre opere, come per esempio The Domain of Arnheim (1938). Il libro però è riflesso, l'uomo no. È un'opera chiaramente surrealista.

Pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura