L'amore e il diavolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'amore e il diavolo
Titolo originale Les Visiteurs du soir
Paese di produzione Francia
Anno 1942
Durata 120 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere commedia, sentimentale
Regia Marcel Carné
Sceneggiatura Jacques Prévert e Pierre Laroche
Produttore André Paulvé
Distribuzione (Italia) Scalera Film
Fotografia Roger Hubert
Montaggio Henri Rust
Musiche Maurice Thiriet e Joseph Kosma
Scenografia Georges Wakhévitch, Alexandre Trauner (non accreditato), Léon Barsacq (non accreditato)
Costumi Georges Wakhévitch
Interpreti e personaggi

L'amore e il diavolo (Les Visiteurs du soir) è un film del 1942 diretto da Marcel Carné.

Il film è «una favola lieve come una pochade e dal fondo ottimistico»,[1] che segna un'involuzione della coppia Marcel Carné - Jacques Prévert dopo i capolavori del realismo poetico Il porto delle nebbie (Le Quai des brumes) (1938) e Alba tragica (Le jour se lève) (1939).

Tra gli assistenti alla regia figura Michelangelo Antonioni.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Siamo nel 1485. Due menestrelli giungono in un castello abitato da un barone vedovo, la cui figlia Anne sta per sposarsi. In realtà sono Dominique e Gilles, due emissari del diavolo mandati per portare scompiglio nella famiglia.

Un tempo anche loro erano innamorati ma poi per rimorso hanno venduto l'anima al diavolo con l'intento di servirlo e sono stati ricompensati con grandi poteri di persuasione. Mentre Dominique riesce a far innamorare di sè sia il barone che Renaud, il promesso sposo, Gilles invece fallisce nel tentativo di provocare dei turbamenti amorosi nella ragazza la cui onestà e purezza sembrano indistruttibile, anzi inizia a provare un sentimento sincero per la ragazza. A questo punto il diavolo decide di intervenire e portare a compimento la sua opera.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese si svolsero da aprile a settembre del 1942 negli studi Saint-Maurice e La Victorine (Nizza), a Vence, Gourdon e Tourrettes-sur-Loup.[2]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La prima del film avvenne il 5 dicembre 1942 al cinema Madeleine di Parigi, dove rimase in prima visione per più di un anno.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Mereghetti - Dizionario dei Film 2008. Milano, Baldini Castoldi Dalai editore, 2007. ISBN 978-88-6073-186-9 p. 155
  2. ^ a b Claude Guiguet, La carriera di Marcel Carné, in appendice a Marcel Carné, Io e il cinema. Roma, Lucarini, 1990 p. 382

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema