L'uomo più velenoso del cobra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'uomo più velenoso del cobra
Titolo originale L'uomo più velenoso del cobra
Lingua originale italiano
Paese di produzione Spagna, Italia
Anno 1971
Durata 86 min
Rapporto 2,35 : 1
Genere giallo
Regia Bitto Albertini
Soggetto Eduardo Manzanos Brochero
Sceneggiatura Ernesto Gastaldi, Eduardo Manzanos Brochero, Luciano Martino
Casa di produzione Copercines, Cooperativa Cinematográfica, Devon Film, Tiki Film, Vogue Film
Fotografia Emilio Foriscot
Montaggio Alberto Gallitti
Musiche Stelvio Cipriani
Trucco Carlos Nin, Alberto Trevaglini
Interpreti e personaggi

L'uomo più velenoso del cobra è un film del 1971, diretto da Bitto Albertini.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tony, allenatore di una squadra di hockey svedese, torna in negli Stati Uniti dopo l'assassinio di suo fratello, intenzionato a far luce sull'accaduto. Dopo alcune indagini Tony crede di individuare il colpevole in George MacGreves, ex socio di suo fratello ed ora impegnato in una missione in Kenya. Tony, insieme a Leslie (moglie del fratello defunto), si reca in Africa per raggiungere George. Dopo rocambolesche avventure e dopo la morte di George, Tony scoprirà che suo fratello è stato ucciso da un sicario assoldato da Leslie. La donna, vistasi scoperta, si dà alla fuga ma perisce in uno spaventoso incidente stradale.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema