L'Italia peggiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'Italia peggiore
ArtistaLo Stato Sociale
Tipo albumStudio
Pubblicazione2 giugno 2014[1]
Durata55:09
GenereIndie rock
Musica elettronica[1]
Ska[1]
Elettropop
EtichettaGarrincha Dischi
Lo Stato Sociale - cronologia
Singoli
  1. C'eravamo tanto sbagliati
    Pubblicato: 14 aprile 2014
  2. Questo è un grande Paese
    Pubblicato: 1º maggio 2014
  3. La rivoluzione non passerà in TV
    Pubblicato: 4 aprile 2015
  4. La musica non è una cosa seria
    Pubblicato: 16 giugno 2015
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Vice (Noisey)[2] negativo
musicplace.it[3] positivo
L'indiependente Webzine[4]
bastonate.com[5] negativo
SentireAscoltare.com[6] 6.0/10
Music Fanpage[7] negativo
Rockol.it[8] 2.0/5
IndieForBunnies.com[9]

L'Italia peggiore è il secondo album del gruppo bolognese Lo Stato Sociale, pubblicato da Garrincha dischi il 2 giugno 2014.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Registrazione[modifica | modifica wikitesto]

La scrittura dei provini è iniziata a fine 2012, nell'estate 2013 è iniziata la pre-produzione e nell'ottobre 2013 si sono svolte le registrazioni con Matteo Romagnoli e Francesco Brini presso lo Spectrum Studio di Bologna.[10]

Art work[modifica | modifica wikitesto]

Le illustrazioni sulla doppia copertina sono delle illustrattrici Cristina Amodeo, Fada Full, Martina Galetti, Kerin, Cristina Spanò ed Elisabetta Percivati. La grafica e l'imballaggio sono stati curati da Elia Della Casa.[11]

Promozione e distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo singolo C'eravamo tanto sbagliati è stato annunciato il 3 aprile 2014 sulla pagina Facebook del gruppo musicale,[12] il 14 aprile è stato reso disponibile su iTunes in anteprima diventando il brano più venduto in Italia[13]. Il 16 aprile è stato diffuso in anteprima sul sito del Corriere della Sera[14] il videoclip promozionale realizzato da Studio Croma e Articolture in collaborazione con Frog's Film per la regia di Guglielmo Trautvetter, l'animazione di Giacomo Giuriato, le scenografie di Pier Paolo Paganelli e le sculture di Matteo Burani.[13][15]

Alla promozione dell'album ha contribuito anche l'allora deputato dem Pippo Civati, con un video pubblicato sul suo canale YouTube in cui invita a scaricare il singolo C'eravamo tanto sbagliati.[16][17]

Il secondo singolo è il brano Questo è un grande Paese diffuso in anteprima streaming il 30 aprile 2014 sul sito de Il Fatto Quotidiano[18][19], insieme a un videoclip realizzato dal fumettista Simone Albrigi, conosciuto con lo pseudonimo di Sio.[20] Viene ufficialmente pubblicato il 1º maggio attraverso il canale YouTube dell'etichetta Garrincha Dischi.[21] Lo stesso giorno parte il nuovo tour del gruppo.[18]

L'album viene reso disponibile per il preorder su iTunes l'11 maggio 2014.[22]

L'uscita viene anticipata da un teaser trailer ideato e interpretato da Giacomo Laser in arte Christian Parigi.[23][24]

L'album viene distribuito nei negozi a partire dal 2 giugno 2014, festa della Repubblica Italiana. Nelle prime due settimane di vendite, le royalties di ogni disco vengono devolute interamente ad Emergency.[1][25][26]

In proposito Alberto Guidetti, membro del gruppo, afferma:

«È il giorno delle marce militari, delle frecce tricolori e delle medaglie al valore per le missioni di pace che portano la guerra, anziché ripudiarla. [...] Emergency si occupa, oltre i limiti della disperazione e del coraggio, di ricucire parte di quelle ferite che la guerra ogni giorno infligge, anche a nome nostro.»

(Alberto Guidetti[27])

L'album viene presentato in giugno nelle librerie Feltrinelli di diverse città italiane: Bologna, Genova, Padova, Milano, Torino, Firenze e Roma.[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Senza macchine che vadano a fuoco – 3:32
  2. C'eravamo tanto sbagliati – 6:24
  3. La musica non è una cosa seria – 4:04
  4. Questo è un grande Paese (feat. Max Collini (Offlaga Disco Pax) & Piotta) – 4:22
  5. Piccoli incendiari non crescono – 2:37
  6. Il sulografo e la principessa ballerina – 4:33
  7. Forse più tardi un mango adesso – 4:40
  8. La rivoluzione non passerà in TV – 3:16
  9. Te per canzone una scritto ho – 4:34
  10. Io, te e Carlo Marx – 3:59
  11. Dozzinale – 2:01
  12. Instant classic (feat. Caterina Guzzanti) – 3:24
  13. In due è amore in tre è una festa – 2:48
  14. Linea 30 – 4:55

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2014)

Posizione
massima

Italia[28] 11

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Torna «Lo Stato Sociale» per denunciare «L’Italia peggiore», in Corriere della Sera, Bologna, 2 giugno 2014.
  2. ^ Francesco Birsa Alessandri, Peggio dell'Italia peggiore, in Noisey, Vice, 20 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.
  3. ^ L'Italia Peggiore dipinta con il pop migliore. Lo Stato Sociale alla prova del secondo album, su musicplace.it, 20 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.
  4. ^ Francesco Pattacini, Lo stato sociale – L’Italia peggiore [collegamento interrotto], su lindiependente.it, 22 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.
  5. ^ Francesco Farabegoli, Lo Stato Sociale – L’Italia Peggiore, su bastonate.com, 20 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.
  6. ^ Stefano Solventi, Lo stato sociale - L'Italia peggiore - Recensione, su sentireascoltare.com, SentireAscoltare, 2 giugno 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  7. ^ Federico Guglielmi, Lo Stato Sociale: la grande bruttezza, su music.fanpage.it, Music Fanpage, 3 giugno 2014. URL consultato il 7 giugno 2014.
  8. ^ Ercole Gentile, L'ITALIA PEGGIORE - Lo Stato Sociale - Recensione, su rockol.it, 12 giugno 2014. URL consultato il 15 giugno 2014.
  9. ^ Luigi Formica, Lo Stato Sociale - L’Italia Peggiore, su indieforbunnies.com, 9 giugno 2014. URL consultato il 15 giugno 2014.
  10. ^ Ilaria Perrone, “L’Italia peggiore”: intervista con Lo Stato Sociale, su linkiesta.it, 7 giugno 2014. URL consultato il 7 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2014).
  11. ^ Lo Stato Sociale, un disco fatto con l’Italia migliore, in la Repubblica XL, 9 maggio 2014. URL consultato il 7 giugno 2014.
  12. ^ Amici e affezionati, abbiamo una grande notizia, su it-it.facebook.com, Facebook, 3 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  13. ^ a b Valerio Bassan, Dietro le quinte di C’eravamo tanto sbagliati, il nuovo singolo de Lo Stato Sociale, in Wired, 18 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  14. ^ Filmato audio «C’eravamo tanto sbagliati», il nuovo videoclip degli Stato Sociale, Corriere della Sera, 16 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  15. ^ Filmato audio Garrincha Dischi, Lo Stato Sociale - C'eravamo tanto sbagliati - Videoclip, su YouTube, 17 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  16. ^ Civati promuove brano di Stato Sociale, in ANSA, Milano, 18 aprile 2014. URL consultato il 23 maggio 2014.
  17. ^ Filmato audio Garrincha Dischi, Pippo Civati per "C'eravamo tanto sbagliati" nuovo singolo de Lo Stato Sociale, su YouTube, 15 aprile 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  18. ^ a b Lo Stato Sociale, Questo è un grande Paese e questa è la sua storia, in Il Fatto Quotidiano, 30 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  19. ^ Martina Castigliani, Musica, Lo Stato Sociale featuring Piotta in “Questo è un grande Paese”, in Il Fatto Quotidiano, 30 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2014).
  20. ^ Simone Albrigi, Lo Stato Sociale con Piotta - Questo è un grande Paese - Videoclip, su youtube.com, YouTube, 30 aprile 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  21. ^ Filmato audio Garrincha Dischi, Lo Stato Sociale con Piotta - Questo è un grande Paese, su YouTube, 1º maggio 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  22. ^ Mi sono rotto il cazzo di aspettare, su it-it.facebook.com, Facebook, 11 maggio 2014. URL consultato il 22 maggio 2014.
  23. ^ L’Italia Peggiore secondo Christian Parigi, su statosociale.tumblr.com, 30 maggio 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  24. ^ Filmato audio Garrincha Dischi, Lo Stato Sociale teaser L'Italia peggiore, su YouTube, 30 maggio 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  25. ^ L’Italia Peggiore esce il 2 Giugno, su statosociale.tumblr.com. URL consultato il 3 giugno 2014.
  26. ^ “L’Italia Peggiore”, appuntamento con Lo Stato Sociale, in Rolling Stone Italia, 2 giugno 2014. URL consultato il 3 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2014).
  27. ^ Fabrizio Basso, L’Italia peggiore la canta solo Lo Stato Sociale, su notespillate.com, 26 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.
  28. ^ http://www.fimi.it/ricerca#/type:artists/show:charts/keyword:Lo%20Stato%20Sociale/page:0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica