Castello di Kronborg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kronborg)
Castello di Kronborg
Kronborg Slot
Kronborg from the Ferry.jpg
Ubicazione
Stato Danimarca Danimarca
Località Helsingør
Coordinate 56°02′19″N 12°37′19″E / 56.038611°N 12.621944°E56.038611; 12.621944Coordinate: 56°02′19″N 12°37′19″E / 56.038611°N 12.621944°E56.038611; 12.621944
Informazioni
Condizioni in uso
Costruzione XV-XVII secolo
Realizzazione
Costruttore Eric di Pomerania e Cristiano VI di Danimarca
Proprietario Regno di Danimarca
 

Il castello di Kronborg, in danese: Kronborg Slot, è una fortezza situata a Helsingør, in Danimarca. Sorge sulla punta estrema della Selandia, nella minima distanza tra la Danimarca e la Svezia. Qui lo stretto, largo soli 4 km, aggiunge un'importanza strategica alla costruzione.
Il castello di Kronborg è da secoli uno dei castelli rinascimentali più importanti del Nord Europa, ed è stato aggiunto al Patrimonio dell'UNESCO il 30 novembre 2000. Il castello è celebre anche perché William Shakespeare vi ambientò il suo dramma Amleto: ogni estate si svolge nel cortile interno un festival shakespeariano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Veduta dal mare.
Le fortificazioni del castello di Kronborg.
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Castello di Kronborg
(EN) Kronborg Castle
KronborgCastle HCS.jpg
Tipo Culturali
Criterio (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 2000
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda
Il Cortile d'onore.
La torre.

Il castello fu costruito nell'anno 1420 dal re danese, Eric di Pomerania al fine di controllare il passaggio delle navi nello stretto, per poi poter riscuotere il pedaggio d'accesso o d'uscita dal Mar Baltico.
L'attuale nome lo assunse nel 1585, quando fu ricostruito da Federico II di Danimarca, che lo trasformò in un magnifico castello rinascimentale, unico nel suo aspetto e nelle dimensioni in tutta Europa.

Nel 1629, a causa della disattenzione di due operai, gran parte del castello andò in fiamme, e solo la Cappella si salvò. Allora re Cristiano IV di Danimarca interpellò il suo architetto reale Hans van Steenwinckel il Giovane per riportare il castello alla sua originaria magnificenza, tuttavia dieci anni dopo l'incidente, gli interni erano ancora incompleti.

Con la Guerra di Scania il castello di Kronborg venne conquistato nel 1658 da parte degli svedesi guidati da Carl Gustaf Wrangel, e ancora devastato negli interni. Questo fatto mostrò che il castello era assai vulnerabile, così le difese vennero rafforzate in maniera significativa. Tra il 1688 e il 1690 venne aggiunta un'avanzata linea di difesa costituita da una serie di baluardi, e poco tempo dopo, una nuova serie di bastioni vi venne eretta intorno. Dopo il completamento dei lavori, Kronborg venne considerata una delle fortezze più inespugnabili d'Europa.

Dal 1739 fino alla metà del XIX secolo, il castello di Kronborg venne utilizzato come prigione per schiavi. Gli schiavi erano maschi carcerati che era stati condannati a lavorare dentro le fortificazioni del castello. I carcerati erano suddivisi in due categorie: quelli con lievi condanne erano classificati come "onesti" e autorizzati a lavorare al di fuori delle mura castellane; quelli con pene per violenza, omicidio, incendio doloso erano classificati come "disonesti" e dovevano scontare l'intera pena, facendo duro lavoro fisico all'interno delle mura del castello.

Dal 17 gennaio 1772 al 30 aprile 1772, Kronborg è stato il luogo di prigionia della regina Carolina Matilde del Galles, sorella di Giorgio III.

In seguito il castello di Kronberg perse d'importanza e destinato a fini strettamente militari, tanto che dal 1785 al 1922 andò sotto la diretta amministrazione militare. Durante questo periodo, fu completata una serie di lavori di ristrutturazione.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Kronborg è conosciuto da molti anche come "Elsinore", l'ambientazione della famosa tragedia Amleto, Principe di Danimarca, opera di William Shakespeare. L'Amleto venne eseguito nel castello reale per la prima volta in occasione del 200º anniversario della morte di William Shakespeare con un cast composto da soldati. Il palcoscenico era la torre telegrafo nell'angolo sud-ovest del castello. La tragedia è stata poi eseguita più volte nel cortile e in varie sedi nella fortificazione. Successivamente fu girata una versione televisiva con Christopher Plummer.

Il castello accoglie una statua di Ogier il Danese. Secondo la leggenda, dorme ancora qui, avvolto nella sua lunga barba, e che si sveglierà solo quando la Danimarca sarà in grave pericolo, per salvare la nazione.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN172213867 · GND: (DE4322988-8
patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità