Kromdraai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kromdraai
Kromdraai A.jpg
Kromdraai A visto da sudovest
Epoca2 milioni di anni fa
Localizzazione
StatoSudafrica Sudafrica
ProvinciaGauteng
Scavi
Data scoperta1938
Date scavi1938 - 1947,
1955 - 1980,
1993
ArcheologoGert Terrblanche, Robert Broom
Amministrazione
PatrimonioCulla dell'umanità
Mappa di localizzazione

Coordinate: 26°00′S 27°45′E / 26°S 27.75°E-26; 27.75

Kromdraai B visto da nordest (2007)

Kromdraai è una grotta piena di fossili situata circa 2 km ad est del famoso sito archeologico di Sterkfontein, e circa 45 km a nordovest di Johannesburg, Sudafrica. Fa parte del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO denominato Culla dell'umanità.

Storia degli studi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1938 il sito fu portato all'attenzione di Robert Broom grazie ad uno studente locale di nome Gert Terrblanche, il quale trovò numerosi denti di ominidi. I denti facevano parte di un teschio che sarebbe poi diventato l'olotipo del Paranthropus robustus. Il dottor Broom iniziò gli scavi che sarebbero proseguiti fino a circa il 1947, portando alla scoperta di numerosi resti di ominidi. Furono notati due depositi, poi definiti Kromdraai A e Kromdraai B, e fu in quest'ultimo che furono recuperati i resti di ominide.[1]

Nel 1955 C.K. Brain ricominciò a lavorare a Kromdraai B, scoprendo numerosi altri resti di ominidi e di altra fauna.[2]

Negli anni ottanta Elizabeth Vrba condusse per breve tempo un'altra campagna di scavi a Kromdraai B, allo scopo di raccogliere altri campioni per i suoi studi sui bovini sudafricani.[3]

Nel 1993 gli scavi ripartirono grazie a Francis Thackeray del Transvaal Museum, e Lee Berger dell'Università del Witwatersrand. In seguito a loro si unirono squadre dell'università di Harvard ed altri collaboratori.[4] Il risultato di questo lavoro fu il ritrovamento di altri fossili, ed una migliore datazione per il sito.

Fossili recuperati[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al campione olotipo di Paranthropus robustus, sono stati recuperati altri 29 campioni di ominidi da Kromdraai B.[2] Migliaia di fossili di altri animali provengono sia da Kromdraai A che da Kromdraai B.

Datazione dei depositi[modifica | modifica wikitesto]

Kromdraai B è stato datato a circa 2,0-1,6 milioni di anni fa, e tutti o quasi i fossili di Paranthropus robustus risalgono a 1,8-1,6 milioni di anni fa.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ R. Broom, Finding the Missing Link, Watts, Londra, 1950.
  2. ^ a b J.F. Thackeray, D.J. de Ruiter, L.R. Berger and N.J. van der Merve, Hominid fossils from Kromdraai: a revised list of specimens discovered since 1938, Annals of the Transvaal Museum 38, 2001, pp. 43–56.
  3. ^ E. Vrba, The Kromdraai Australopithecine site revisted in 1980: recent investigations and results, Annals of the Transvaal Museum, 1981, pp. 17–60.
  4. ^ L.R. Berger, C. Menter and F. Thackeray, The renewal of excavation activities at Kromdraai, South Africa, South African Journal of Science, 1994, pp. 209–210.
  5. ^ Herries, A.I.R., Hopley, P.J., Adams, J.W., Curnoe, D., Maslin, M.A. 2010. Letter to the editor: Geochronology and palaeoenvironments of Southern African hominin-bearing localities- A reply to Wrangham et al., (2009), Shallow-water habitats as sources of fallback foods for hominins.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]