Kit Kat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kit Kat
260pxx300px
Categoria Snack Dolce
Tipo Barretta al cioccolato
Marca Nestlè
Anno di creazione 1935
Nazione Regno Unito Regno Unito
Slogan fai un break, spezza con Kit Kat
Ingredienti zucchero, farina di frumento, burro di cacao, latte scremato in polvere, pasta di cacao, lattosio, grasso vegetale, siero di latte in polvere, burro anidro,cacao magro, emulsionante lecitine di girasole, lievito, agente lievitante carbonato acido di sodio, sale, aromi[1].
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico 520 Kcal/2190 kJ
Proteine 7,0 g
Carboidrati 60,0 g
Grassi 27,0 g
Sito www.kitkat.com

Kit Kat (o KitKat) è uno snack dolce composto da una o più barrette di wafer (tre biscotti e due strati di crema) ricoperte di cioccolato, prodotto dalla Nestlé.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Kit Kat nasce a York nel 1935, nella fabbrica della Rowntree's[2][3] (prezzo 2 penny); l'idea delle barrette nasce in seguito alla proposta di un operaio, il quale richiese, attraverso la scatola dei suggerimenti, "uno snack che un operaio possa portare nella sua cassetta del pranzo per il lavoro". La barretta ebbe un successo strepitoso, tanto da diventare il prodotto di punta della Rowntree, ruolo che manterrà fino al 1988, data dell'acquisto della fabbrica yorkese da parte della Nestlé, l'attuale azienda produttrice del KitKat[2].

Fanno eccezione gli Stati Uniti, dove vengono prodotte sotto licenza dalla Hershey, in base a un accordo del 1969 con la Rowntree, secondo il quale la Hershey ha l'esclusiva sulla produzione e distribuzione dei "Kit kat" e dei "Rolo" negli U.S.A.. Nel 2013, Google e Nestlè hanno stretto un accordo per chiamare la versione 4.4 del sistema operativo Android "KitKat", in continuità con la scelta della grande G di usare nomi di dolci per le release[4].

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Una barretta Kit Kat tagliata in due

La barretta nasce nel 1935 col nome "Rowntree's Chocolate Crisp"[5]. Continuerà ad essere chiamata così fino al 1937, quando venne rinominata "Kit Kat Chocolate Crisp", nome che manterrà fino al secondo dopoguerra, quando muterà nell'attuale "Rowntree's Kit Kat", o più semplicemente "Kit Kat". Vi sono diverse controversie riguardanti sia la corretta scrittura del nome, sia circa la sua origine.

La prima questione vede contrapposte la grafia KitKat contro la più comune Kit Kat; la stessa Nestlé è piuttosto contraddittoria: sebbene infatti, in un comunicato ufficiale rilasciato nel Regno Unito, abbia dichiarato che il termine sia unico (KitKat), essa si smentisce da sola sul sito ufficiale, dove il prodotto viene presentato col nome doppio (Kit Kat). Per quanto riguarda l'origine, seppure incerta, sembra che l'etimologia più accreditata sia quella che vede la maternità nel "Kit-Cat Club", un circolo culturale londinese fondato nel XVIII secolo.

Design[modifica | modifica wikitesto]

Il logo è fin dal 1935, seppure con lievissime differenze apportate nel tempo per renderlo più moderno, un'ellisse rosso e bianco che contiene la scritta rossa "KitKat", eccezion fatta per gli Stati Uniti dove la Hershey, fino al 2002 quando si è conformata al resto del mondo, distribuiva KitKat con un logo personale. La versione attuale è stata creata nel 1973[6]. Anche l'imballaggio ha subito poche modifiche dalla sua origine: i colori, seppure più vivaci, sono da sempre i caratteristici rosso e bianco (originariamente più crema); una piccola parentesi avvenne nel periodo fra il 1945 e il 1947, quando, a causa della mancanza di latte, le barrette venivano ricoperte con cioccolato fondente, e il pacchetto si presentava blu e bianco.

Confezione tradizionale italiana e versione attuale

Varietà di Kit Kat[modifica | modifica wikitesto]

I kit kat hanno molte varietà: possono variare per gusto, dimensione e numero di barrette (in inglese fingers); esistono poi delle edizioni speciali temporanee o permanenti.

Numero barrette[modifica | modifica wikitesto]

  • Kit Kat - la versione tradizionale a quattro barrette creata nel 1935
  • Kit Kat - due barrette, uscita il 15 maggio del 1936
  • Kit Kat - Paesi arabi - tre barrette
  • Kit Kat Family - Francia, Australia - dodici barrette

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Gusto[modifica | modifica wikitesto]

Sezione di varie tipologie di Kit Kat

Barette Standard

Barrette Chunky

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ KitKat Original, su kitkat.it. URL consultato il April 5, 2016.
  2. ^ a b (EN) Kit Kat, su Nestlé Global. URL consultato il April 5, 2016.
  3. ^ Curiosita, su kitkat.it. URL consultato il April 5, 2016.
  4. ^ (EN) Android KitKat is the next version of Google's mobile operating system, su The Verge. URL consultato il April 5, 2016.
  5. ^ (EN) Robert Fitzgerald, Rowntree and the Marketing Revolution, 1862-1969, Cambridge University Press, 2007, p. 364, ISBN 0-521-02378-5.
  6. ^ (EN) The Pre-Hershey History of Kit Kat USA: Discovered and Uncovered!, su CollectingCandy.com. URL consultato il April 5, 2016.

Siti di riferimento[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina