Kazuma Kiryu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kazuma Kiryu
Kiryu Kazuma.png
Universo Yakuza
Nome orig. 一馬 桐生 (Kazuma Kiryū)
Lingua orig. Inglese
Autore Toshihiro Nagoshi
Studio Amusement vision
1ª app. 2006
Interpretato da Kazuki Kitamura
Voce orig. Takaya Kuroda
Specie Umano
Sesso Maschio
Etnia giapponese
Data di nascita 17 Giugno 1968[1]

Kazuma Kiryu (一馬 桐生, Kazuma Kiryū) è il protagonista della saga videoludica Yakuza.

Kazuma è doppiato da Takaya Kuroda in giapponese e Darryl Kurylo nella versione inglese del primo gioco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Yakuza[modifica | modifica wikitesto]

Kazuma Kiryu è cresciuto nell' orfanotrofio Sunflower, insieme ad Akira "Nishiki" Nishikiyama (divenendo il suo migliore amico fraterno). Quando era ancora un bambino, i suoi genitori furono uccisi da Shintaro Fuma, un affiliato del Clan Tojo appartenente alla Famiglia Dojima. Costui però, portò Kiryu all'orfanotrofio e finanziò lo stesso. In seguito, quando Kazuma crebbe, venne presentato alla Famiglia Dojima, insieme a Nishiki. Fuma divenne un padre per Kiryu che lo supportò anche all'interno della Famiglia mafiosa e negli anni che seguirono durante il suo rilascio dalla prigione. Kiryu salì rapidamente la gerarchia del Tojo Clan, guadagnandosi il soprannome di "Drago di Dojima" (堂島の龍, Dōjima no Ryū), a causa del tatuaggio dietro alla schiena. Ad un certo punto comincia a considerare l'idea di avere un proprio gruppo di subordinati, finché non viene incastrato con l'accusa di assassinio del boss, Sohei Dojima, e perciò condannato a 10 anni di reclusione.

Nel dicembre del 2005, dopo il carcere, Kiryu ritorna nella sua città natale, a Tokyo e nel quartiere a luci rosse il Kamorucho, ma a causa dell'omicidio del proprio oyabun viene condannato a morte dall'intera comunità yakuza. Trovatosi scaraventato nuovamente nel mondo della malavita giapponese, ha vari aiuti da persone inaspettate come barboni e combattenti nei più profondi quartieri malfamati del Kamurocho. Kazuma in quest'occasione stringerà un'amicizia fondamentale con due host, Kazuki e Yuya, padroni dello Stardust, un host club per sole donne, con un detective di polizia, Makoto Date, con un suo vecchio amico/rivale Goro Majima e Kage il fioraio che conosce ogni angolo del Kamurocho grazie alla sua potente rete di informatori e telecamere nascoste.

Nel risalire la china scoprirà che al Tojo clan mancano 10 miliardi di yen e a questo grave episodio è collegata la morte improvvisa del terzo presidente del Tojo Clan, Masaru Sera. L'intreccio è complicato con l'incontro improvviso e casuale con Haruka, una piccola bambina che attira l'interesse di ogni gruppo criminale nel paese nonché di un potente politico mafioso - Kyohei Jingu. Tramite lei riesce a ricongiungersi con Yumi, il suo amore d'infanzia, scoprendo con sorpresa che è figlia di quest'ultima e di Jingu. Nella Millenium Tower - il grande grattacielo simbolo del potere del Tojo Clan al centro del Kamurocho, si vedrà Kiryu scoprire tutti gli accordi tra il suo vechio amico d'infanzia e Jingu, i 10 Miliardi di Yen e il perché dell'assassinio di Sera nonché, con suo stupore, essere designato come vero erede a quarto capofamiglia del Tojo clan. Kiryu sfida Nishikiyama che dopo una dura lotta viene sconfitto, e nell'ultimo tentativo di vincere spara a tradimento Kiryu, ma Yumi farà da scudo morendo tra le sue braccia. Jingu morirà nell'esplosione della Millenium Tower e Kiryu e Haruka salvato da Date in elicottero. Kiryu Kazuma rinuncerà alla carica di quarto capofamiglia per Yukio Terada dinanzi alla tomba del patrigno Fuma.

Yakuza 2[modifica | modifica wikitesto]

Kiryu decide di iniziare una nuova vita onesta adottando Haruka ma ben presto dopo quasi un anno dai fatti della Millennium Tower, il quinto presidente del clan Tojo, Yukio Terada, viene assassinato. Con la sede vancante del Tojo Clan e la minaccia progressiva della Omi Alliance, la potente mafia del Kansai, Kazuma Kiryu sceglie Daigo Dojima, figlio di Sohei Dojima suo ex oyabun e vecchio possibile erede, per la leadership del clan, ma il giovane non vuole tale responsabilità. Successivamente Kiryu viene messo sotto la custodia protettiva di una detective chiamata Kaoru Sayama di Osaka, che lo utilizza per avvicinarsi al Tojo Clan e per scoprire il suo passato. Kiryu, con l'aiuto di Goro Majima e Kaoru e nel convincere Daigo scoprirà gli intrighi di potere per conquistare i territori economici del Tojo clan da parte dell'Omi Alliance e della mafia sud coreana e in questa occasione fa la dura conoscenza con il " Drago del Kansai"- Ryuji Goda.

Ryuji Goda si scoprirà essere il fratellastro perduto di Kaoru, ma morirà nello scontro finale a causa di Terada, creduto morto e doppiogiochista in quanto era un infiltrato della Jingweon mafia, una organizzazione criminale sud coreana spazzata via dieci anni prima dal padre di Kaoru. Al termine dello scontro con l'Omi Alliance, Kazuma e Kaoru si dichiarano i loro sentimenti facendo intendere una possibile relazione futura. Assisterà all'investitura a sesto capofamiglia del Tojo Clan di Daigo Dojima, tenuto sott'occhio dal suo "guardiano" Majima Goro affinché nessuno gli faccia del male.

Yakuza 3[modifica | modifica wikitesto]

Marzo 2009, Kazuma Kiryu ormai lasciato il Kamurocho per vivere ad Okinawa, dirige l'orfanotrofio Sunshine e bada a nove bambini, tra cui Haruka Sawamura. La tranquillità viene interrotta quando viene coinvolto in un agguato un suo amico capofamiglia di Okinawa, Shigeru Nakahara ad opera del suo patrigno Fuma redivivo. Ma dietro a questo episodio si nasconderà la figura sconosciuta del fratello del suo patrigno, Joji Fuma/Kazama - un agente C.I.A. statunitense ma giapponese ed un piano politico ed economico per investire ad Okinawa di alcune famiglie arriviste del Tojo clan deluse dalla gestione e dalla giovane età del capoclan Daigo Dojima. Quando a Tokyo Yoshitaka Mine, uno yakuza self made man insieme al capofamiglia Goh Hamazaki dell'omonimo clan, tenta la scalata al potere all'interno del Tojo Clan e con un complotto ordito insieme a dei membri della CIA deviata, i Black Monday guidati da Andre Richardson, Kazuma si ritrova nuovamente coinvolto per non far chiudere l'orfanotrofio e con l'aiuto del fratello gemello del suo patrigno, Joji Kazama, rivelatosi un leale e onesto agente della CIA, aiuterà Daigo e Goro Majima a superare la crisi. Yoshitaka Mine verrà sconfitto da Kazuma Kiryu e capendo i suoi errori si suiciderà uccidendo contemporaneamente il capo della CIA complottista - Andre Richardson. Kazuma al termine della vicenda, pronto al rientro ad Okinawa viene accoltellato gravemente a tradimento da un Goh Hamazaki ormai privo di ogni dignità e potere.

Yakuza 4[modifica | modifica wikitesto]

2010, Kazuma Kiryu vive tranquillo ad Okinawa quando trova, sulla spiaggia dell'orfanotrofio che gestisce, un losco figuro dal nome di Taiga Saejima. Dopo uno scontro fisico Taiga lascia Kazuma non prima di stringere amicizia con Haruka. Tempo dopo ritrova Goh Hamazaki, evaso dal carcere e ormai morente. Goh nel chiedere perdono per l'accaduto in Yakuza 3, chiede aiuto per salvare e intercessione per Taiga Saejima. Nella ricerca di Taiga si imbatte in una donna di nome Lily (Yasuko Saejima) , sorella di questo che tenta disperatamente di raccimolare 1 milione di yen per salvarlo. Tornato al Kamurocho, Kazuma ritrova gli amici di un tempo tra i senzatetto e in questa occasione si scontra con gli altri due protagonisti, un giovane poliziotto ed uno strozzino dalle regole personali alquanto speciali. I loro nomi sono Masayoshi Tanimura e Shun Akiyama. Ritrovato Goro Majima scopre l'impotenza di autorità decisionale di Daigo dinanzi alla nuova crisi del Tojo Clan che lo vede nuovamente coinvolto. Si scontrerà proprio con Daigo in cima alla Millennium Tower per fargli capire cosa significa essere moralmente presidente erede del Tojo Clan.

Yakuza 5[modifica | modifica wikitesto]

Dicembre 2012, Kazuma riceve una donna di nome Mirei Park, una talent scout di giovani idol. Mirei è intenzionata a trasformare Haruka in una cantante e ballerina di successo ma per fare questo la ragazza deve tagliare ogni legame sentimentale con Kiryu e i bambini dell'orfanotrofio. A questa scelta e alla crisi economica dell'orfanotrofio, Kazuma accetta la proposta di Mirei Park lasciando andare Haruka. Per mantere lei e i bambini decide di trasferirsi a Fukuoka dove lavora come tassista in incognito. Nella sua nuova vita stringe varie amicizie con il suo datore di lavoro, una relazione amorosa con una giovane hostess di nome Mayumi, ma questa a sua insaputa cela la sua reale identità essendo la figlia del capoclan locale di Fukuoka. Triste per la separazione con Haruka lavora senza scopo e sentimenti ma la sua routine viene spezzata quando incontra una sera Daigo Dojima. Pochi giorni dopo riceve la notizia della scomparsa di Daigo e della morte di Majima Goro, Kiryu viene così coinvolto da due uomini del Tojo Clan, Aizawa e Morinaga - le guardie del corpo di Daigo, che sono alla ricerca del loro oyabun e tampinano Kazuma essendo l'ultimo testimone prima della sua scomparsa. Kazuma nel suo vagare scopre molti retroscena sulla decisione di Daigo di sparire e sulla presunta morte di Goro Majima. Dietro a tutto c'è l'Omi Alliance di Osaka, avendo ora la reggenza vacante ha una lotta intestina tra tre varie famiglie principali sull'eredità di capoclan assoluto, includendo di nuovo anche le mire espansionistiche viste in Yakuza 2. Salvato Daigo e contemporaneamente Haruka affronterà la sfida finale con Aizawa, erede di una delle tre famiglie di Osaka e dell'Omi Alliance che si era infiltrato tra gli uomini del Tojo Clan. Dopo il duro scontro vaga ferito per Tokyo perdendo conoscenza non senza ritrovare Haruka che gli farà intendere i suoi sinceri sentimenti d'amore.

Yakuza: Dead Souls[modifica | modifica wikitesto]

Durante gli eventi dello spinoff Yakuza: Dead Souls, Kazuma torna a Kamurocho dopo che Haruka viene rapita da un uomo misterioso. Una volta lì, scopre la città in rovina e infestate da zombie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]