Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yakuza 3

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yakuza 3
Yakuza 3.jpg
Titolo originale Ryū ga Gotoku 3
Sviluppo CS1 Team
Pubblicazione SEGA
Serie Yakuza
Data di pubblicazione Giappone 26 febbraio 2009
Flags of Canada and the United States.svg 9 marzo 2010
Zona PAL 12 marzo 2010
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 11 marzo 2010
Genere Azione
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma PlayStation 3
Supporto Blu-ray Disc
Fascia di età BBFC: 18[1]
CERO: D
ESRB: M[2]
PEGI: 18
Periferiche di input Joypad
Preceduto da Yakuza 2
Seguito da Yakuza 4

Yakuza 3, originariamente pubblicato in Giappone come Like a Dragon 3 (龍が如く3 Ryū ga Gotoku 3?), è il sequel del videogioco Yakuza 2 della SEGA ed è il quarto capitolo della serie iniziata con Yakuza. Il titolo è stato sviluppato dalla CS1 Team, divisione della Sega Giappone[3] e pubblicato dalla Sega.[4] È stato pubblicato in Giappone e Sud-est asiatico il 26 febbraio 2009 ed in America del Nord ed Europa il 9 ed il 12 marzo 2010, rispettivamente.[4]

Il sequel, Yakuza 4, è stato pubblicato il 18 marzo 2010 in Giappone.[5]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La scena si apre con Haruka che, da una delle calde spiagge di Okinawa, osserva Kazuma trafiggere un pesce e fuoriuscire dall'acqua annunciando di aver preso la cena. Kazuma Kiryu si è ormai lasciato la mafia giapponese alle spalle e adesso vive con Haruka ed altri bambini orfani nel Morninglory (ovvero l'orfanotrofio di Okinawa). Il Sunshine orphanage (l'orfanotrofio del tramonto o come prima citato Morninglory) è un posto dove tutti sono una grande famiglia e vivono insieme imparando a rispettarsi l'un l'altro. Ma proprio come Kazuma si aspettava la Yakuza è sempre pronta a trovarlo e ad ucciderlo se deve. La breve introduzione paradisiaca si interrompe una chiamata di Rikya che informa Kazuma di un incidente dove è rimasto coinvolto un membro della Yakuza. Andando ad indagare Kazuma scoprirà una shockante quanto spaventosa realtà. Una ragazzina di nome Saki (mano esperta nel disegno) ha riconosciuto e disegnato il presunto colpevole della sparatoria che si rivelerà essere sorprendentemente simile a Fuma, padre di Kazuma. Tutto ciò è impossibile dato che Fuma (come benissimo Kazuma ricorda) due anni fa fu sparato davanti ai suoi occhi.

Modalità di Gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gameplay è rimasto invariato con numerosissime Sub-quest (sottomissioni) e tantissimi combattimenti da strada dove è possibile usare ogni genere di arma. Per i salvataggi ci sono sempre le cabine telefoniche e alcune stanza del Morninglory (anche se sarà possibile come sempre salvare ad ogni capitolo portato a termine).

Yakuza 3 prevede due location come nel precedente, ma questa volta oltre al Kamurocho in Tokyo è presente il Ryukyu, il quartiere turistico di Naha, capoluogo della prefettura dell'isola di Okinawa.

Yakuza 3 introduce per la PlayStation 3 l'installazione di trofei (45 per l'occidente) e l'uso del DualShock per la nuova visuale in prima persona. Le nuove caratteristiche di gioco introdotte sono:

  • Corsa : È possibile rincorrere i deliquenti o altri personaggi nelle side quest se l'evento di acchiapparli si attiva. Durante la corsa sono presenti due barre di fatica che segnalano lo stato di salute del nemico e del personaggio. Per facilitare la cattura è possibile spintonare l'avversario.
  • Rivelazioni: Le "Revelation" si sbloccheranno una volta incontrato Mack, il blogger turista statunitense. Con la visuale in prima persona sarà possibile scattare tre istantanee di eventi assurdi e divertenti nel corso del gioco. Se azzeccate le foto e la loro giusta didascalia sbloccheranno nuove mosse e potenziamenti per Kazuma.
  • Inquadratura in prima persona: Premendo R3 sul controller è possibile entrare in modalità fissa in prima persona. Con questa nuova caratteristica è possibile scattare le foto per le Revelation di Mack e attaccar briga con i delinquenti per strada.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yakuza 3 rated 18 by the BBFC, British Board of Film Classification, 8 dicembre 2009. URL consultato l'8 dicembre 2009.
  2. ^ Yakuza 3, Amazon.com, 2009-12. URL consultato il 27 dicembre 2009.
  3. ^ Sega of America, Sega Europe, SEGA brings Yakuza 3 to the West in recognition of fervent fans, Sega, 2009.12.08. URL consultato il 30 dicembre 2009.
  4. ^ a b Yakuza 3 Marches West, Aaron Webber Assistant Community Manager, Sega of America, 8 dicembre 2009. URL consultato il 24 dicembre 2009.
  5. ^ Ryu ga Gotoku 4 official website, Sega, 2009.12. URL consultato il 1º gennaio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]