Kaui Hart Hemmings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Kaui Hart Hemmings (Hawaii, 1975) è una scrittrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1975 nelle Hawaii[1], vive e lavora nell'isola di Oahu[2].

Dopo un Bachelor of Arts al Colorado College e un Master of Fine Arts al Sarah Lawrence College, ha frequentato l'Università di Stanford[3].

Ha esordito nella narrativa nel 2005 con la raccolta di racconti House of Thieves[4] e due anni dopo ha pubblicato il suo primo romanzo, The Descendants[5].

Trasposto in pellicola nel 2011[6], è stato tradotto in 22 paesi[7].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • House of Thieves (2005)

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Descendants (2007)
  • Le possibilità dell'amore (The Possibilities, 2014), Milano, Piemme, 2015 traduzione di Velia Februari ISBN 978-88-566-4038-0.
  • Juniors (2015)
  • How to party with an infant (2016)

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Author bio, su litlovers.com. URL consultato l'8 maggio 2020.
  2. ^ (EN) Catherine Toth Fox, Local's Guide to Hawaiʻi: Author Kaui Hart Hemmings, su hawaiimagazine.com, 14 gennaio 2020. URL consultato l'8 maggio 2020.
  3. ^ (EN) Biografia e analisi dell'opera, su encyclopedia.com. URL consultato l'8 maggio 2020.
  4. ^ (EN) Tara Gallagher, 'House of Thieves': The Aloha State of Mind, su nytimes.com, 4 settembre 2005. URL consultato l'8 maggio 2020.
  5. ^ (EN) Catherine Taylor, Trouble in paradise, su theguardian.com, 5 gennaio 2008. URL consultato l'8 maggio 2020.
  6. ^ Andrea Chimento, «Paradiso amaro» di Alexander Payne, su st.ilsole24ore.com, 25 febbraio 2012. URL consultato l'8 maggio 2020.
  7. ^ (EN) Meet Writer in Residence Kaui Hart Hemmings, su aspenwords.org, 11 giugno 2019. URL consultato l'8 maggio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN58479135 · ISNI (EN0000 0000 3631 7086 · LCCN (ENn2004153132 · GND (DE137283733 · BNF (FRcb165776506 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2004153132