Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Kadaif

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kadaif
Knafe on a plate.jpeg
Origini
Altri nomi kadaif, kadayıf, kataifi, kadaifi, knāfeh, kunāfah, o kunfeh
Luoghi d'origine Albania Albania
Grecia Grecia
Turchia Turchia
Diffusione dai Balcani al Levante
Dettagli
Categoria dolce
 

Il kadaif o kadayıf (turco), kataifi, kadaifi (Greco κα(ν)ταΐφι), knāfeh, kunāfah, o kunfeh (in arabo: كنافة‎) è un tipo di spaghetto molto fine usato per preparare dolci e pasticcini[1].

È stato inventato dagli Ottomani. I fili sono intrecciati tra di loro in modo irregolare assieme alla frutta secca e vengono bagnati con sciroppo di zucchero[2][3].

Si può trovare dai Balcani al Levante in diverse cucine: turca, greca, albanese e levantina[4].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

"Tel kadayıf" della cucina turca.
Kanafeh in una teglia

Popolare nel levante e in Turchia, dove è mangiato a colazione o anche a cena come portata principale, è soprattutto un dessert. Si mangia anche su uno speciale pane con pepe e semi di sesamo. È tradizionalmente servito insieme a un denso sciroppo, a base di zucchero o miele, chiamato qattar o attar.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) John Ayto, The Diner's Dictionary Word Origins of Food and Drink, OUP Oxford, 2012, p. 190, ISBN 0-19-964024-6.
  2. ^ Konafa o kadaif - Dizionario di Cucina, su Corriere della Sera. URL consultato il July 7, 2016.
  3. ^ (EN) Kadaif Recipe & Video, su Martha Stewart. URL consultato il July 7, 2016.
  4. ^ Kadaif dolce tipico albanese, su Turismo in Albania. URL consultato il July 7, 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina