Juan Carlos Fresnadillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Juan Carlos Fresnadillo

Juan Carlos Fresnadillo (Santa Cruz de Tenerife, 5 dicembre 1967) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1985 si trasferisce a Madrid, studia Sociologia all'Università Complutense e comincia gli studi di fotografia e cinema iniziando la sua carriera girando cortometraggi e spot pubblicitari.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1987 fonda una propria compagnia di produzione con la quale produrrà diversi corti e spot pubblicitari.[1]

Nel 1990 collabora come assistente di produzione al corto di Gustavo Fuertes, "El juicio final" e sei anni più tardi debutta con il cortometraggio in bianco e nero "Esposados" di cui è anche il produttore esecutivo, aggiudicandosi 40 premi nazionali ed internazionali. Il corto fu anche nominato ad un Oscar per "Miglior Cortometraggio" nello stesso anno.[1]

Debutta nel 2002 con il suo primo film, il thriller Intacto, vincendo il Goya Award come Miglior Regista Esordiente; nello stesso anno completa insieme ad Alejandro Jodorowsky il corto in bianco e nero della durata di 3 minuti Psicotaxi.

Nel 2006 dirige 28 settimane dopo, sequel del film 28 giorni dopo diretto da Danny Boyle.

Il 7 aprile 2011 fu annunciato che sarebbe stato il regista e co-sceneggiatore per il remake del film Il corvo[2], ma a causa di problemi relativi ai diritti di distribuzione le riprese del film sono slittate a data da destinarsi, costringendo il regista ad abbandonare il progetto.[3].

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN90739313 · LCCN: (ENno2006112761 · ISNI: (EN0000 0001 1451 6065 · GND: (DE130573949 · BNF: (FRcb155846945 (data)