Journal des débats

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Journal des débats
Logo
Stato Francia Francia
Lingua francese
Periodicità quotidiano
Genere giornale d'opinione
Fondazione 1789
Sede Parigi
Tiratura 13.000 (1830)
Direttore Louis-François Bertin
 

Il Journal des débats è stato un quotidiano francese stampato dal 1789 al 1944, periodo durante il quale cambiò nome più volte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato poco dopo le prime riunioni degli Stati Generali del 1789 da Gaultier de Biauzat, riportava le trascrizioni dei dibattiti dell'Assemblée nationale, e portava il titolo di Journal des débats et des décrets. Il 29 agosto 1789 fu acquisito da Baudoin; Louis-François Bertin e il fratello minore, anch'egli giornalista, l'acquistarono nel 1799.

Sotto forma di settimanale, più che di quotidiano, fu diretto per circa quarant'anni da Louis-François Bertin e rimase proprietà di famiglia per lungo tempo. Sotto il Primo Impero, il giornale era critico nei confronti di Napoleone Bonaparte, e l'Imperatore impose un nuovo nome, Journal de l'Empire (dal 1805 al 1814). Alla Prima Restaurazione il giornale prese il titolo di Journal des débats politiques et littéraires (1814 - 1864).

Con la Seconda Restaurazione, il Journal des débats era uno dei giornali conservatori, ma non era reazionario. Di fronte all'atteggiamento ultra-realista di Carlo X il giornale si spostò, negli anni 1827-1829, verso l'opposizione liberale. Pur non risparmiando critiche a Carlo X e al governo Polignac, il giornale non poteva tuttavia entrare in aperta opposizione al regime come invece fece Le National.

Con la Restaurazione e la Monarchia di Luglio il Journal des débats rimase il foglio più diffuso, dopo Le Constitutionnel: nel 1830 tirava 13.000 copie. Lasciò presto spazio nelle vendite a La Presse di Émile de Girardin, poi a Le Petit Journal.

Continuò ad apparire sino alla Seconda guerra mondiale e all'occupazione tedesca. Alla Liberazione (1944) fu chiuso.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Collaboratori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Ordinati alfabeticamente, con le date del periodo di collaborazione, si ricordano:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfred François Nettement, Histoire politique, anecdotique et littéraire du « Journal des débats », Dentu, Parigi, 1842
  • Le Livre du centenaire du Journal des débats, Plon, Parigi, 1889
  • André-Jean Tudesq, Le Journal des débats au temps de Guizot, Politique, aprile-giugno 1959
  • Ruth Jakoby, Das Feuilleton des Journal des débats von 1814 bis 1830: ein Beitrag zur Literaturdiskussion der Restauration, G. Narr, Tübingen, 1988. ISBN 3-87808-786-1

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]