Joseph Greissing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Juliusspitals di Würzburg, 1705

Joseph Greissing, o Greising (Hohenweiler, 9 gennaio 1664Würzburg, 12 dicembre 1721), è stato un architetto tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Seminario di Würzburg, 1716

Fu educato e formato in un ambito di carpentieri, e proprio grazie alla sua capacità di ricavare dalla lavorazione del legno spunti per affinare quei dettagli stilistici e quei gusti cromatici che, a partire dal periodo Barocco, risulteranno caratteristici della architettura nordica, venne considerato dagli storici dell'arte, uno dei più significativi e originali progettisti a cavallo tra il Seicento e il Settecento.[1]

Ai suoi esordi si occupò della chiesa conventuale di Triefenstein, dell'Università di Würzburg e di Burkardroth.

Nei primi anni del Settecento realizzò un vasto progetto per lo Juliusospital a Würzburg e un padiglione da giardino nello stesso sito; nel 1708 lavorò per il tetto della chiesa di Ober-Enerheim; l'anno successivo si impegnò per la chiesa di Kleinkomburg e la cupola della cattedrale di Würzburg.[1]

Tra le altre sue opere più significative sono da annoverare: l'ala settentrionale del seminario a Würzburg, il castello di Mainberg e il convento di Ebrach.[1]

Gli vengono attribuiti vari altri lavori, dei quali però non esistono documenti che attestino certezze sulla paternità costruttiva.[1]

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello di Ebenhausen;
  • Talkirche in Münnerstadt;
  • Chiesa parrocchiale cattolica Santa Croce Bad Kissingen-Hausen;
  • Chiesa parrocchiale cattolica San Bonifacio in Rannungen;
  • Castello in Elfershausen;
  • Conversione della chiesa Neumünster di Würzburg;
  • Nuovo municipio di Haßfurt;
  • Nuova costruzione della chiesa collegiata di San Nicola vicino al monastero Comburg in Schwäbisch Hall, (1706-1715);
  • Amtshaus in Mainberg, (1708-1710);
  • Municipio Friesenhäuser Schloss in Giebelstadt, (1709);
  • Castello di Trappstadt, (1710);
  • Ampliamento della chiesa di pellegrinaggio sul Berg Einkorn, (1710);
  • Ala nord del seminario di Würzburg, (1715-1719);
  • Castlello Burgpreppach in Burgpreppach, (1716-1730);
  • Cortile della abbazia cistercense di Ebrach nello Steigerwald, (1716-1721);
  • Peterskirche a Würzburg, (1717-1720);
  • Rückermainhof a Würzburg, (1717-1723).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d le muse, V, Novara, De Agostini, 1964, p. 390.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Johannes Mack, Der Baumeister und Architekt Joseph Greissing. Mainfränkisches Barock vor Balthasar Neumann, Saarbrücken 2007, in Veröffentlichungen der Gesellschaft für Fränkische Geschichte, Würzburg 2008, ISBN 978-3-86652-816-1.
  • (DE) Klaus Gimmler, Der verkannte Lehrmeister, in: Saale-Zeitung, 19 dicembre 2009.
  • (DE) Lavori di Greissing su Staatsbibliothek di Berlino.
  • (DE) Hans Reuther, Greis(s)ing, Joseph, in Neue Deutsche Biographie (NDB), VII, Berlino, Duncker & Humblot, 1966, p. 40.
  • (DE) Friedrich Wilhelm Bautz, Joseph Greissing, in Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon, II, Hamm, Bautz, 1990, pp. 345–345.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN74700916 · ISNI (EN0000 0000 7329 029X · LCCN (ENno2009146853 · GND (DE121117103 · ULAN (EN500072006 · CERL cnp00563438 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009146853
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie