Jorat-Menthue

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorat-Menthue
comune
Jorat-Menthue – Stemma
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Waadt matt.svg Vaud
DistrettoGros-de-Vaud
Amministrazione
Lingue ufficialiFrancese
Data di istituzione2011
Territorio
Coordinate46°37′38″N 6°42′15″E / 46.627222°N 6.704167°E46.627222; 6.704167 (Jorat-Menthue)Coordinate: 46°37′38″N 6°42′15″E / 46.627222°N 6.704167°E46.627222; 6.704167 (Jorat-Menthue)
Altitudine813 m s.l.m.
Superficie17,65 km²
Abitanti1 542 (2016)
Densità87,37 ab./km²
Frazionivedi elenco
Comuni confinantiCorcelles-le-Jorat, Froideville, Hermenches, Montanaire, Montilliez, Moudon, Poliez-Pittet
Altre informazioni
Cod. postale1041, 1058, 1059, 1061, 1062
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS5804
TargaVD
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Jorat-Menthue
Jorat-Menthue
Jorat-Menthue – Mappa
Sito istituzionale

Jorat-Menthue (toponimo francese) è un comune svizzero di 1 542 abitanti del Canton Vaud, nel distretto del Gros-de-Vaud.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Jorat-Menthue è stato istiuito nel 2011 con la fusione dei comuni soppressi di Montaubion-Chardonney, Peney-le-Jorat, Sottens, Villars-Mendraz e Villars-Tiercelin[1]; capoluogo comunale è Sottens.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jorat-Menthue, in Dizionario storico della Svizzera, 6 febbraio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  2. ^ Jean-Jacques Bouquet, Montaubion-Chardonney, in Dizionario storico della Svizzera, 6 febbraio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  3. ^ Olivier Frédéric Dubuis, Peney-le-Jorat, in Dizionario storico della Svizzera, 6 febbraio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  4. ^ Emmanuel Abetel, Sottens, in Dizionario storico della Svizzera, 6 febbraio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  5. ^ Gilbert Coutaz, Villars-Mendraz, in Dizionario storico della Svizzera, 6 febbraio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.
  6. ^ Marianne Stubenvoll, Villars-Tiercelin, in Dizionario storico della Svizzera, 6 febbraio 2017. URL consultato il 22 aprile 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera