Johan Svendsen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Johann Svendsen)
Johan Severin Svendsen

Johan Severin Svendsen (Oslo, 30 settembre 1840Copenaghen, 14 giugno 1911) è stato un compositore, direttore d'orchestra e violinista norvegese, padre del famoso attore Eyvind Johan-Svendsen.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Flglio di un insegnante di musica che gli insegnò a suonare il violino e il clarinetto. Ai tempi della scuola, già lavorò come musicista nelle orchestre e occasionalmente partecipò a qualche tour.

Proprio in occasione di un concerto effettuato a Lubecca, attirò l'attenzione e rese possibile il suo inserimento nel Conservatorio di Lipsia, dove studiò sotto la guida di Carl Reinecke per quanto riguarda la composizione.

In questi anni girò il mondo con tour europei ed americani; nel 1871 si sposò con Sarah Levett Schmidt, incontrata a Parigi e tra gli incarichi spiccano il ruolo di primo violino dell'Orchestra Enterpe di Lipsia e la direzione della Società musicale a Oslo (1872-1877).

Quindi si trasferì in Italia e in Francia, dove soggiornò circa tre anni.

Rientrato in Danimarca, assunse la direzione musicale della Corte e del Teatro Reale di Copenaghen.

Fu amico di molti musicisti norvegesi, come Edvard Grieg. Svendsen curò in modo particolare l'orchestrazione, ma si fece notare soprattutto per l'ottima inventiva melodica dei suoi lavori.

I suoi lavori più significativi furono le due sinfonie, il Concerto per violino e orchestra,il Concerto per violoncello e orchestra, la romanza per violino e orchestra, il suo lavoro più celebre, lieder e musica da camera.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Dizionario di musica", di A.Della Corte e G.M.Gatti, Paravia, 1956, pag.618

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Orchestra:

  • Sinfonia N.1 in Re maggiore Op.4 (1865-67; Oslo)
  • Concerto per violino, Op.6 (1868-70; Lipsia)
  • Concerto per cello, Op.7 (1870; Lipsia)
  • 'Marcia funebre, per re Carlo XV, Op.10 (1872)
  • Marcia per l'incoronazione di Oscar II, Op.13 (1873)
  • Rapsodia norvegese N. 1, Op.17 (1876; Oslo)
  • Romanza per violino, Op.26 (1881; Oslo)

Musica da camera:

  • Quartetto per archi, Op.1 (1865)
  • Quintetto per archi, Op.5 (1867)

Musica vocale:

  • 5 Canzoni (voce e piano), Op.24 (1879)
  • Inno (per l'anniversario delle nozze di re Cristiano IX e regina Luisa), Op.32 (1892)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN79167821 · LCCN: (ENn80137555 · ISNI: (EN0000 0001 0919 2174 · GND: (DE119013754 · BNF: (FRcb13900205d (data)