Johann Kuhnau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Johann Kuhnau

Johann Kuhnau (Geising, 6 aprile 1660Lipsia, 5 giugno 1722) è stato un musicista e compositore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1660, Johann Kuhnau crebbe in una famiglia luterana; suo padre era un falegname. All'età di nove anni venne ammesso alla Kreuzschule di Dresda, dove poté cantare nel Kreuzchor e avere come maestro di musica Vincenzo Albrici.

Nel 1680, a seguito della pestilenza che flagellava Dresda, si trasferì a Zittau, dove divenne Cantor.

Conosceva il tedesco, il francese, l'italiano, il latino, il greco e l'ebraico.

Nel 1682 si trasferì a Lipsia, dove, nel 1684, diventò organista della Thomaskirche.

Nel 1688 fondò il Collegium Musicum della città. Kuhnau, inoltre, studiò legge e fu avvocato. Nel 1700 venne nominato direttore musicale dell'università e delle due principali chiese cittadine.

Nel 1701 divenne Cantor della Thomaskirche, carica che mantenne fino alla morte, avvenuta nel 1722, predecessore di Johann Sebastian Bach.[1]

A Lipsia, fra i suoi allievi, si ricordano Johann David Heinichen e Johann Christoph Graupner.

Morì a Lipsia il 5 giugno 1722.[2]

Kuhnau divenne particolarmente noto per i suoi lavori per strumenti a tastiera. La sua esecuzione musicale di alcune storie bibliche (sonate bibliche) per clavicembalo, anche parzialmente adattate per organo, e il suo nuovo studio del pianoforte, influenzarono J.S. Bach.[1]

Come Thomaskantor Kuhnau era anche responsabile della composizione della musica vocale per il servizio di culto domenicale. Molte delle sue opere in questo campo sono andate perse. Tuttavia Kuhnau ha dato importanti contributi al progresso della cantata, dalla forma "Concerto" del XVII secolo fino ai recitativi, alle arie e ai cori caratterizzanti la cantata del XVIII secolo.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Di Kuhnau, uomo molto colto, ci restano traduzioni dall'ebraico, dal latino e dal francese. Inoltre, scrisse diversi trattati su vari argomenti, fra i quali si ricordano:[2]

  • Jura circa musicos ecclesiasticos.
  • Tractatus de tetrachordo; Introductio ad compositionem.
  • Disputatio de triade.
  • Der musicalische Quack-Salber.

La musica secolare di Kuhnau è andata interamente perduta, ma di lui sono giunte fino al XXI secolo numerose opere sacre, per la maggior parte cantate, caratterizzate da scrittura vocale con accentuato lirismo, fughe e abbondanza di figure retoriche seicentesche. Il campo dove fu maggiormente degno di menzione, però, sono le composizioni per strumento a tastiera, che ebbero grande influenza nell'ambiente musicale del suo tempo. Kuhnau fu il primo a comporre sonate in diversi movimenti che non fossero semplici insiemi di danze. Le sue raccolte più importanti sono:[2]

Kuhnau, quarta sonata biblica. (info file)

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1989 - Biblische Historien Nos 1, 2, 3, 6, Anikó Horváth (Hungaroton "White Label").
  • 1999 - Sacred Music by Johann Kunhau, The King's Consort, dir. Robert King (Hyperion).
  • 2003 - Keyboard Works. Frische Clavier Früchte, Biblical Sonatas, John Butt (Harmonia Mundi, 2 CD).
  • 2012 - Biblische Sonaten, Federico Caldara (Concerto Classics).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Andrea Della Corte e Guido M. Gatti, Dizionario di musica, Torino, Paravia, 1956, p. 329.
  2. ^ a b c Johann Kuhnau (Composer, Thomaskantor), su bach-cantatas.com. URL consultato il 13 settembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN27156178 · ISNI (EN0000 0001 0881 9836 · LCCN (ENn81133929 · GND (DE118567934 · BNF (FRcb124261786 (data) · NLA (EN35424466 · CERL cnp00395555