Ingegneria biochimica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine di ingegneria biochimica (o ingegneria biotecnologica) ci si riferisce alla branca dell'ingegneria chimica che si occupa:

Essendo una la filiazione dell'altra, il tipo di problematiche davanti a cui l'operatore si trova è estremamente simile e quindi simili sono sia le teorie applicate che la strategia di problem solving che viene genericamente presa in considerazione. Anche gli stessi sistemi biologici, il vero discriminante tra le due discipline, sono sempre più spesso presi in considerazione per la risoluzione di problemi di ingegneria chimica. Tuttavia è importante notare che sia per motivi cinetici (v. cinetica di Michaelis-Menten) sia per motivi di facilità di sterilizzazione i bioreattori o sono di tipo discontinuo (batch) o di tipo a caldaia agitati (CSTR).

I settori di applicazione dell'ingegneria biochimica sono:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]