Processo batch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il significato informatico, vedi Batch.

In ingegneria chimica si dice che un processo chimico (processo unitario o operazione unitaria) è svolto in batch (o in maniera discontinua) quando lo svolgimento del processo chimico implica lo spegnimento (shutoff), lo scarico, il carico e la riaccensione dell'apparecchiatura utilizzata dal processo stesso.[1]

Alcuni esempi di apparecchiature batch sono le colonne di distillazione batch (utilizzate nella distillazione dell'alcol etilico), le filtropressa, e i reattori batch.

Il bilancio di materia per un processo batch è analogo a quello di un processo continuo, con la differenza che in luogo della portata entrante (cioè relativa alla posizione x=0) si scrive la portata iniziale (cioè per t=0[2]), e in luogo della portata uscente (cioè relativa alla posizione x=L[3]) si scrive la portata finale (cioè per t=tf[4]). In formule:

(Portata accumulata) = (portata iniziale) - (portata finale) + (portata generata)

Il bilancio di materia è differenziale rispetto al tempo di reazione, poiché le condizioni interne di concentrazione e di conversione non sono costanti nel tempo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "batch reactor"
  2. ^ in cui l'origine dei tempi corrisponde all'accensione dell'apparecchiatura batch.
  3. ^ in cui L è la lunghezza dell'apparecchiatura ovvero il percorso compiuto dalle sostanze chimiche durante il processo.
  4. ^ in cui tf è il tempo di spegnimento dell'apparecchiatura batch.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]