Ingegneria agraria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'ingegneria agraria è una disciplina di tipo ingegneristico che applica i principi dell'ingegneria all'agricoltura in senso lato, quindi alle produzioni vegetali e animali e alla trasformazione dei prodotti derivanti dal settore primario. Si distingue nelle seguenti macro aree:

  • Meccanica e Meccanizzazione Agraria,
  • Impiantistica Alimentare ed Enologica,
  • Costruzioni Rurali,
  • Idraulica Fluviale.

La disciplina in questione:

  • applica l'approccio ingegneristico (matematico-fisico) per indagare e modellare matematicamente i fenomeni biologici connessi alle produzioni vegetali e animali;
  • applica i principî della meccanica, dell'elettrotecnica, dell'elettronica, della meccatronica, della scienza delle costruzioni, della termodinamica, della chimica e della logistica alle problematiche attinenti al settore primario (macchinari, costruzioni, sensori, processi, organizzazione delle aziende), integrandole con la conoscenza dei sistemi biologici (es.: accrescimento, cicli colturali, processi di maturazione).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]